Microsoft dual screen

Microsoft si appresta ad abbracciare, e invita gli sviluppatori a prepararsi per, le user experience dual screen, per i dispositivi e i sistemi a doppio schermo.

Dal punto di vista hardware, la società di Redmond ha svelato in anteprima i nuovi dispositivi Surface Neo e Surface Duo a doppio schermo, il primo con sistema operativo Windows 10X, ottimizzato per le esperienze dual screen, e il secondo basato su Android.

Non si conoscono ancora i dettagli completi sulle caratteristiche, i prezzi e le date di disponibilità: i nuovi device, così come Windows 10X, dovrebbero arrivare nel corso del 2020, entro l’autunno in base a quanto anticipato da Microsoft.

Per offrire agli utenti un’esperienza d’uso gratificante sui sistemi a doppio schermo, è tuttavia necessario che non solo Microsoft si prepari a questo nuovo ambiente operativo, ma anche gli sviluppatori terze parti di applicazioni.

È per questo che la società di Redmond, in versione preview per i Windows Insider, ha reso disponibili per il download il Microsoft Emulator e gli strumenti che servono per iniziare a sviluppare e testare le app per Windows 10X.

Microsoft spiega di essersi focalizzata sulla creazione di un'esperienza di emulazione che si comporti in modo naturale e si adatti alle diverse posizioni del dispositivo. Si tratta al momento ancora di una early preview che verrà aggiornata regolarmente, secondo il consueto processo delle build per gli Insider. Chiaramente, stiamo parlando di strumenti destinati agli sviluppatori.

Microsoft ha anche aggiornato la preview dell’SDK per Surface Duo per includere i sample nativi Java come sample Kotlin, il drag-and-drop per lo spostamento dei dati tra due app su dispositivi a doppio schermo e per il supporto per gli utenti su MacOS, Linux (Ubuntu) e Windows con integrazione del codice Android Studio, Visual Studio e VS.

Microsoft dual screen

Essendo il browser una delle app più utilizzate su qualsiasi dispositivo ed essendo molte app popolari basate su HTML, CSS e JavaScript, sia come PWA che WebView, Microsoft ha inoltre evidenziato di voler supportare anche gli sviluppatori web nel creare esperienze d’uso a doppio schermo gratificanti per gli utenti, che sia per un sito o per un'app web.

A tale scopo, la società di Redmond ha proposto nuove API JavaScript e media query CSS e sta collaborando con i working group presso il W3C. Inoltre, man mano che il processo di standardizzazione avanza, Microsoft ha dichiarato l’intenzione di voler contribuire con la propria implementazione a Chromium.

L'obiettivo è sempre quello di consentire agli sviluppatori di creare esperienze a doppio schermo interoperabili e fluide su browser e sistemi operativi.

Maggiori informazioni sulle risorse che Microsoft mette a disposizione degli sviluppatori sul tema dual screen sono disponibili sul Windows Developer Blog.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome