Vodafone porta la banda larga in 100 comuni

In 100 giorni la società ha raggiunto il primo traguardo di un programma più ambizioso che prevede 1.000 centri in 3 anni.

Cento comuni in cento giorni. Prosegue nel rispetto dei tempi fissati il progetto 1.000 Comuni lanciato alla fine dello scorso anno da Vodafone Italia.

Con l'arrivo della banda larga a Bastida Pancarana, in Provincia di Pavia, l'operatore dichiara di aver risolto, nei primi cento giorni di questo 2011, il problema del digital divide a circa 115.000 cittadini italiani.

Il progetto prevede di raggiungere con connessioni a banda larga 1.000 Comuni nell'arco dei prossimi tre anni, al ritmo di un comune al giorno.

Quello di Vodafone è un piano che prevede un investimento di un miliardo di euro e al quale hanno già risposto oltre 2.400 amministrazioni locali, chiedendo di essere incluse nel progetto.

Maggiori informazioni su "1.000 Comuni" sono disponibili facendo riferimento al sito web ufficiale all'interno del quale è pubblicata una comoda mappa Google Maps che riassume, in modalità visuale, l'attuale copertura offerta dall'operatore di telefonia.

Per il momento le aree toccate dal servizio sono distribuite al nord ed al sud: Toscana (fatta eccezione per due località della Garfagnana e dell'Appennino Tosco-Romagnolo), Umbria e Marche sembrano per il momento le regioni meno toccate dall'iniziativa targata Vodafone.

Essendo Vodafone, principalmente, un operatore di telefonia mobile, per portare la banda larga nelle zone "digital-divise", la scelta non poteva che ricadere su HSDPA e su HSPA+, con lo sguardo puntato verso LTE.

Dal punto di vista prestazionale, Vodafone Italia promette una velocità di almeno 2 Mbit/s, intesi come performance minima media.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here