Ups a onda sinusoidale: quando usarli e perché

Le apparecchiature produttive e anche le normali utenze domestiche possono essere danneggiate da repentini sbalzi della tensione, ad esempio nel caso dell’accensione contemporanea di più elettrodomestici: ecco perchè si deve affrontare il tema dell'onda sinusoidale.

Il caso tipico è quello dei Pc, specie se equipaggiati con un alimentatore di scarsa qualità. Questi apparecchi lavorano a bassissimi voltaggi e uno sbalzo di tensione può causare lo spegnimento improvviso o anche,un cortocircuito dei componenti interni.

A valle delle cabine di trasformazione, la rete elettrica, e perciò anche l’impianto elettrico domestico, erogano corrente elettrica alternata (AC), ovvero corrente nella quale la polarità è continuamente invertita nel tempo.

L’inversione avviene in modo progressivo e può essere rappresentata in un grafico come un’onda ciclica di tipo sinusoidale, con frequenza costante a 50 Hz.

Oltre a proteggere le utenze durante gli eventi critici come i black-out, i gruppi di continuità (Ups) svolgono un ruolo fondamentale proprio a protezione delle apparecchiature più sensibili agli sbalzi di tensione.

Dato che gli Ups sono installati fra l’impianto elettrico e le utenze, una delle loro principali funzioni consiste proprio nella corretta erogazione della corrente anche nel caso di sbalzi della tensione nell’impianto.

A seconda della qualità dell’Ups, la corrente può essere erogata secondo:

• lo stesso andamento sinusoidale “puro”: tipico della corrente erogata dalla rete di distribuzione, se non addirittura migliore

• un andamento sinusoidale “approssimato”: invece dell’onda pura, in questo caso il grafico sarà composto da linee spezzate (pseudo-sinusoidali)

• un andamento “quadro”: è il caso peggiore, da evitare per tutte le apparecchiature non dotate di un buon alimentatore.

Un esempio di Ups a onda sinusoidale

Un esempio di Ups a onda sinusoidale è l'Easy UPS SMVS line interactive, creato da Schneider Electric per dare alle piccole e medie imprese la protezione dell’alimentazione anche in condizioni di rete instabile.

L'Easy Ups gestisce un ampio intervallo di tensioni e condizioni di alimentazione instabili con un’uscita perfettamente sinusoidale in funzionamento da batteria.

L’elevato fattore di potenza e la robustezza della struttura metallica, lo rendono adatto anche per applicazioni in ambienti industriali e difficili.

Con l’aggiunta della scheda di rete opzionale, oltre al controllo remoto Easy Ups SMVS è compatibile con EcostruxureIT, la piattaforma di Schneider Electric cloud based che garantisce una supervisione semplice via app.

Caratteristiche di Easy Ups SMVS line interactive

  • Fattore di potenza: aumento della potenza di uscita reale con 0,7 F
  • Onda sinusoidale pura: il dispositivo in alimentazione di emergenza da batteria riceverà una forma pura di onda sinusoidale, ideata per emulare l’alimentazione di rete elettrica
  • Struttura metallica robusta: è adatto per applicazioni industriali
  • Compatibile con i generatori: consente di adattare l’Ups per ottenere prestazioni ottimali in ambienti di alimentazione specifici o nelle applicazioni con generatori
  • Regolazione automatica della tensione: aumenta la bassa tensione e abbassa l'alta tensione automaticamente a livelli idonei alle apparecchiature in campo
  • Connettore della batteria: per scollegare la batteria durante il trasporto ed evitare il problema della scarica profonda (senza carichi applicati), che ne ridurrebbe la vita attesa
  • Porta a contatti puliti e slot intelligente, mette a disposizione contatti puliti per il monitoraggio remoto dell’Ups. Una slot consente di aggiungere una scheda di gestione (opzione) per consentire il monitoraggio remoto dell’Ups.
Scarica la brochure di Easy Ups SMVS e scopri tutte le funzionalità

Cosa sapere per scegliere le batterie degli Ups

Sono il cuore pulsante dei gruppi di continuità. Garanti della continuità operativa, le batterie degli Ups non sono tutte uguali. Tutto quello che c'è da sapere per scegliere il modello più adatto.

Guida normativa per conoscere e usare gli Ups

Un excursus tra le norme che regolano il settore degli Ups, per consentire una scelta oculata e consapevole del modello più adatto alle esigenze aziendali.

Perché gli Ups hanno un posto al centro del mondo digitale

Connettere un Ups è molto semplice e i metodi per farlo sono 2:

  1. attraverso una connessione diretta a una porta seriale o una porta USB;
  2. attraverso una scheda di rete.

Sicurezza negli Ups

Si acquista un Ups perché si ha necessità di proteggere il proprio sistema in qualunque situazione. Il livello di rischio e di danno percepito sono assolutamente personali.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome