Una realtà italiana per monitor e tv Lcd

Nasce per iniziativa di Giuliano Macripò, che, dopo la fuoriuscita da Microdowell, parte con una nuova avventura imprenditoriale, uno stabilimento a Brindisi e una partnership taiwanese

23 dicembre 2003 Dopo aver lasciato lo scorso mese di luglio la
carica di amministratore delegato di Microdowell, Giuliano
Macripò
si lancia una nuova avventura imprenditoriale e annuncia di
aver ottenuto, lo scorso 17 dicembre, un accordo di programma con la Presidenza
del Consiglio, presso il ministero delle Attività Industriali, per la
realizzazione di uno stabilimento produttivo a Brindisi di monitor e
televisori Lcd
.
La neocostituita società si chiama QBell
e opera in partnership con una azienda di Taiwan.
Per lo
stabilimento di Brindisi è stato previsto un investimento iniziale di 11 milioni
di euro e, a regime, la produzione dovrebbe raggiungere i 500.000 pezzi
all'anno
.
QBell dovrebbe arrivare a coprire non solo il mercato
italiano ma anche quello europeo ed essere pronta per la partenza del digitale
terrestre.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome