Un blade Hp per le Tlc in architettura aperta

La società rilascerà il prossimo anno un server blade basato su standard Atca, chip Intel a 32 e 64 bit e Linux. Sarà il primo di una serie.

8 ottobre 2004

Hp ha annunciato la prossima introduzione di un server blade per i carrier di telecomunicazioni, basato sullo standard hardware Atca (Advenced telecom computing architecture), su chip Intel a 32 e a 64 bit e sulla speciale versione del sistema operativo Linux per le Tlc.


L'architettura Atca consente ai carrier di combinare all'interno dello stesso chassis interfacce di rete, server blade, storage e sistemi di I/O.


Il nuovo blade, che sarà disponibile il prossimo anno, rientra sotto il cappello di una strategia chiamata dal vendor Advanced Open Telecom Platform, nella quale rientrano hardware (server per rack e blade), sistemi operativi Linux, Unix o Windows, le piattaforme di rete Hp OpenCall e OpenView e servizi di consulenza e integrazione.


Con questa mossa, Hp mostra di sposare l'ottica degli standard aperti anche per un settore, quello delle Tlc, che generalmente si avvale di piattaforme proprietarie, anche se il produttore ha fatto sapere che non intende rimpiazzare tutta l'attuale offerta Tlc con prodotti "standard based".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here