Hp razionalizza le attività blade

La nuova divisione BladeSystem si occuperà dello sviluppo di server, storage, networking e software di gestione per i sistemi blade. Aggiornato, nel frattempo, Systems Insight Manager.

22 settembre 2004

Hp ha varato una nuova divisione all'interno dell'Enterprise Storage and Server Group con l'obiettivo di unificare tutte le attività inerenti i sistemi blade, area dalla quale il vendor si aspetta entrate per 500 milioni di dollari nel prossimo anno fiscale, che inizierà in novembre.


La nuova realtà, chiamata Hp BladeSystem division, è capitanata da Rick Becker, ex uomo Compaq e precedentemente vice president nell'Industry Standard Server Group. Backer potrà contare per il nuovo incarico su circa mille persone Hp, provenienti dalle aree servizi, Industry Standard Servers, OpenView e Hp Labs.


Nel dettaglio, la nuova unit si occuperà dello sviluppo di apparati server, storage, networking e dei software di gestione inerenti i sistemi blade. E, via via, tutto quello che, in futuro, potrà rientrare nell'area di interesse di questa tipologia di macchine. Nelle intenzioni, c'è la realizzazione di uno chassis unico al posto degli attuali due design dedicati ai server e al terzo utilizzato per i pc blade.


Contestualmente all'ufficializzazione della unit, Hp ha anche annunciato nuovi servizi per l'installazione e la gestione dei sistemi blade oltre all'aggiornamento della piattaforma di gestione Systems Insight Manager.


La releare 4.2 del software incorpora il tool Hp Essentials Patch and Vulnerability pack, basato sulla tecnologia di Radia ereditata con l'acquisizione di Novadigm, che consente di identificare automaticamente le vunerabilità conosciute all'interno di un'infrastruttura blade. Il nuovo Systems Insight Manager offre inoltre una migliore integrazione con le macchine virtuali di Microsoft e VmWare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome