Home Apple Non solo l'iPhone: troveremo tutti i nostri oggetti con l’app Dov’è di...

Non solo l’iPhone: troveremo tutti i nostri oggetti con l’app Dov’è di Apple

Apple ha annunciato un aggiornamento dell’app Dov’è (Find My) di iPhone e Mac che consente ai prodotti di terze parti di utilizzare le funzionalità di ricerca private e sicure della rete della società di Cupertino per trovare oggetti e tracker.

Il network Find My è una rete crowdsourced di centinaia di milioni di dispositivi Apple che utilizzano la tecnologia wireless Bluetooth per rilevare i device o gli oggetti nelle vicinanze, e riportare la loro posizione approssimativa al proprietario.

L’intero processo è crittografato end-to-end e anonimo, quindi nessun altro, nemmeno Apple o il produttore terzo, può visualizzare la posizione o le informazioni di un dispositivo.

Questa piattaforma viene già utilizzata da Apple per dare agli utenti, ad esempio, la possibilità di ritrovare un iPhone, iPad o Mac smarrito, da un altro dispositivo o anche da un browser, grazie a iCloud.

Il Find My Network Accessory Program apre questa rete globale anche ai produttori di dispositivi di terze parti, i quali possono ora costruire prodotti e tracker che utilizzano il servizio.

In questo modo, i proprietari dei prodotti compatibili potranno utilizzare l’app Dov’è dei dispositivi Apple per individuare e tenere traccia degli oggetti più importanti.

Apple Chipolo

Sono già in arrivo i primi prodotti che funzionano con l’app Dov’è di Apple: saranno rilasciati da Belkin, Chipolo e VanMoof.

In particolare, le ultime e-bike S3 e X3 di VanMoof, gli Auricolari true wireless Soundform Freedom di Belkin e il tracker Chipolo One Spot fanno parte di questo primo gruppo di accessori di terze parti che funzionano con la piattaforma Find My di Apple e che permettono agli utenti di localizzarli tramite l’app Dov’è.

È presumibile che presto altri produttori offriranno prodotti e accessori compatibili con la funzione Find My di Apple.

Parte del programma Made for iPhone (MFi), il Find My Network Accessory Program è progettato per qualsiasi sviluppatore di accessori che desideri collegare un prodotto esistente o nuovo alla rete di Apple.

Apple

I prodotti di terze parti, sottolinea la società di Cupertino, devono aderire a tutte le protezioni della privacy previste da Apple.

I prodotti approvati possono essere aggiunti al nuovo tab Accessori dell’app e saranno caratterizzati da un badge che indica chiaramente che il prodotto è compatibile con la rete di Apple.

Apple ha anche annunciato una bozza di specifica per i produttori di chipset che sarà rilasciata in primavera.

Con questa, i produttori di dispositivi di terze parti saranno in grado di sfruttare la tecnologia Ultra Wideband presente nei dispositivi Apple dotati di U1, al fine di creare un’esperienza più precisa e il rilevamento della direzione quando i dispositivi sono nelle vicinanze.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php