Home Digitale TikTok Global, l'alleanza Oracle-Walmart funziona

TikTok Global, l’alleanza Oracle-Walmart funziona

L’amministrazione statunitense ha fatto slittare al 27 settembre lo stop alla app di TikTok dopo che Oracle e Walmart si sono accordate far parte della futura realtà per la gestione della società negli Stati Uniti con il nome di TikTok Global.

Il Presidente degli Stati Uniti, riporta una nota congiunta di Oracle e Walmart, ha annunciato che ByteDance ha ricevuto l’approvazione provvisoria di un accordo con il governo degli Stati Uniti per risolvere le questioni in sospeso, che ora includeranno Oracle e Walmart, che investono insieme per acquisire complessivamente il 20% delle attività di TikTok Global (12,5% a Oracle, 7,5% a Walmart).

Come parte dell’accordo, infatti, TikTok sta creando una nuova società chiamata TikTok Global che sarà responsabile della fornitura di tutti i servizi TikTok agli utenti negli Stati Uniti e alla maggior parte degli utenti nel resto del mondo.

Di questa realtà Oracle diventa il cloud provider.

TikTok Global sarà a maggioranza di proprietà di investitori americani, inclusi Oracle e Walmart, sarà  indipendente, con sede negli Stati Uniti, con quattro americani su cinque membri del Consiglio di amministrazione.

Tutta la tecnologia sarà in possesso di TikTok Global e sarà conforme alle leggi e ai regolamenti sulla privacy degli Stati Uniti.

La privacy dei dati per 100 milioni di utenti americani di TikTok verrà stabilita rapidamente spostando tutti i dati americani nei data center Oracle Generation 2 Cloud.

Oltre alla sua posizione azionaria, Walmart porterà le sue capacità di vendita al dettaglio omnicanale, tra cui il suo ecommerce Walmart.com.

TikTok Global creerà più di 25.000 nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti e TikTok Global pagherà più di 5 miliardi di dollari in nuove tasse al Tesoro degli Stati Uniti.

TikTok Global, insieme a Oracle, SIG, General Atlantic, Sequoia, Walmart e Coatue creerà un’iniziativa educativa per sviluppare e fornire un curriculum video online basato sull’intelligenza artificiale per insegnare ai bambini dai centri urbani alla periferia, una varietà di corsi dalla lettura di base e la matematica alla scienza, alla storia e all’ingegneria informatica.

TikTok Global avrà un’offerta pubblica iniziale entro un anno e sarà quotata in una borsa degli Stati Uniti. Dopo l’IPO, la proprietà statunitense di TikTok Global aumenterà e continuerà a crescere nel tempo.

Un commento di Walmart sottolinea che sebbene ci sia ancora del lavoro da fare sugli accordi finali, “abbiamo provvisoriamente accettato di acquistare il 7,5% di TikTok Global e di stipulare accordi commerciali per fornire i nostri servizi di e-commerce, adempimenti, pagamenti e altri servizi omnicanale a TikTok Global. Il nostro CEO, Doug McMillon, sarebbe anche uno dei cinque membri del consiglio di amministrazione della società di recente creazione. Inoltre, lavoreremo per un’offerta pubblica iniziale della società negli Stati Uniti entro il prossimo anno per portare ancora più proprietà ai cittadini americani. La transazione finale dovrà essere approvata dalle agenzie governative statunitensi competenti“.

E se la partita per TikTok si definisce in senso positivo per il governo statunitense, quella per WeChat si complica.

Il giudice della California Laurel Beeler ha bloccato temporaneamente lo stop a WeChat perché in violazione della libertà di espressione garantita dal Primo Emendamento.

L’ingiunzione sospende di fatto l’ordine a Apple e Google di rimuovere WeChat dai loro app store.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php