Texas Instruments presenta i chip wireless miniaturizzati

Entro sei mesi la società prevede di rilasciare una nuova gamma di piccolissimi processori a bassissimo consumo per l’impiego all’interno di telefonini e Pda.

3 settembre 2002 Texas Instruments amplia la propria offerta di
chip per l'impiego in ambito wireless, più precisamente con lo standard 802.11b.
E lo fa con una nuova gamma di prodotti appositamente realizzati per l'uso in
dispositivi mobile, come telefoni o Pda. Secondo quanto asserito dai
responsabili della società, i nuovi modelli sono il 44% più piccoli dei
precedenti chip indirizzati a dotare i notebook di caratteristiche Wi-fi.
Inoltre, presentano un consumo molto più contenuto e sono capaci di entrare in
modalità stand-by se il dispositivo non è collegato a una rete, il che
solitamente avviene nel 95% del tempo di utilizzo.


Texas Instruments prevede di poter rilasciare i nuovi chip entro sei mesi,
cercando in questo modo di battere sul tempo il principale concorrente,
Qualcomm, il quale ha in previsione di annunciare la presenza di funzionalità
Wi-fi all'interno delle decine di milioni di chip che annualmente vende ai
costruttori di telefoni cellulari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here