Texas Instruments torna all’utile

Texas Instruments rispetta le previsioni di Wall Street e chiude il 2° trimestre con profitti netti pari a 95 milioni di dollari, rispetto ai 197 milioni di perdite riportate un anno fa

23 luglio 2002 In linea con le previsioni
degli analisti di mercato Texas Instruments è tornata all'utile. E lo
ha fatto registrando un secondo trimestre 2003 con profitti netti pari a 95
milioni di dollari, e utili per azione pari a cinque centesimi, rispetto ai 197
milioni di perdite riportate al termine del medesimo periodo dell'esercizio
precedente. Cresciuto dell'oltre 6% il fatturato del produttore statunitense ha
raggiunto e superato i due miliardi di dollari, mentre per quello in corso è
previsto un rialzo del 5%. I positivi risultati registrati hanno indotto la
società a portare a 1,6 i precedenti 1,5 miliardi di dollari destinati alla
ricerca e sviluppo per l'anno in corso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome