Nuova tecnologia inkjet e nuova sede italiana per Konica Minolta

Konica Minolta ha creato la Dot Freeze Technology (DFT) con l’intento di superare un problema della stampa a getto d'inchiostro: il movimento dei punti di inchiostro incontrollato che riduce la qualità di stampa e i materiali lavorabili.

Per farlo la tecnologia DFT – Dot Freeze technology fissa in modo univoco le gocce d'inchiostro immediatamente dopo il contatto con il materiale. Un rapido cambiamento di temperatura trasforma gli inchiostri ad alta fluidità da un ugello della testina di stampa in una gocciolina di inchiostro immobile a basso flusso quando colpisce il materiale, evitando così la creazione di macchie su materiali porosi.

I risultati sono stabilità e uniformità del colore superiore e risultati positivi con stampe immediatamente asciutte su un'ampia gamma di materiali. Ciò include i supporti offset senza bisogno di carta pretrattata o di alcun primer.

Una carta da 60 micrometri può essere stampata su due lati e ottimizzata (fronte-retro) in un unico processo. La Dot Freeze technology estende anche la gamma di colori CMYK, riducendo la necessità di colori speciali.

Si tratta di un processo brevettato da Konica Minolta che è già implementato sulla macchina da stampa a LED UV B2+ AccurioJet KM-1.

Il sistema produce stampe duplex che non necessitano di asciugatura, garantisce la stessa precisione della stampa offset nel registro e gestisce una enorme varietà di supporti di differente spessore, dalla carta patinata al Canvas, dal PVC alle carte goffrate.

AccurioJet KM-1 può gestire immediatamente le stampe in finitura. La macchina ha un processo di stampa senza contatto al 100% e un registro fronte-retro con stampe perfezionate.

Ha una gamma di spessori del supporto da 0,06 a 0,6 mm (simplex) e da 0,06 a 0,45 (duplex), velocità di stampa di 3.000 fogli all'ora simplex (1.500 duplex) a 1200x1200 dpi e la dimensione del foglio più grande del settore disponibile a 585 x 750 mm.

Nuova sede a Milano, nuovo posizionamento in Italia

Konica Minolta Italia ha anche cambiato sede, trasferendo l’headquarter italiano in viale Certosa, 144 a Milano. A cambiare però è anche il posizionamento dell’azienda, che da punto di riferimento nel campo della stampa office e professionale punta a essere un partner strategico nella trasformazione digitale dei clienti.

La società ha ripensato il proprio showroom, oggi denominato Digital Imaging Square: uno spazio di lavoro di circa 900 mq rinnovato e realizzato secondo logiche di efficienza e funzionalità. Si tratta di un’area interattiva per accogliere i clienti e far toccare con mano le tecnologie e innovazioni nei diversi ambiti: servizi di gestione IT, servizi di gestione documentale e dei flussi di lavoro in ufficio, stampa industriale, stampa professionale, sicurezza e videosorveglianza, realtà virtuale e realtà aumentata.

Konica Minolta nel 2017 ha assunto circa 35 persone in Italia e ha aperto uno dei suo centri di innovazione, il KMLE (Konica Minolta Laboratory Europe) che con 100 giovani talenti sviluppa le tecnologie del futuro in ambito di Intelligenza Artificiale, IOT e Robotica.

I nuovi uffici sono caratterizzati da grandi open space per proporre la dinamicità e i valori di collaborazione e condivisione. Gli spazi e le modalità di lavoro sono stati pensati per favorire lo scambio di conoscenze e facilitare il flusso ottimale delle attività, riducendo la presenza di carta: scrivanie non assegnate, spazi di lavoro informali, sale riunioni di diverse dimensioni, aree per il brainstorming con pareti scrivibili e un’agorà, un’area di incontro e ricreativa.

Alla trasformazione degli spazi è stata associata l’introduzione dello smartworking, che permette ai dipendenti dell’azienda una maggior flessibilità e una migliore conciliazione tra lavoro e famiglia. Ridurre i tragitti tra casa e lavoro consente anche di ridurre l’impatto sull’ambiente. Anche le emissioni prodotte dal funzionamento dei dispositivi di stampa presenti in azienda vengono compensate attraverso un programma esclusivo Konica Minolta.

E per favorire la riduzione di emissioni e il contatto tra colleghi, Konica Minolta ha inoltre adottato un sistema di car pooling aziendale che permette ai suoi dipendenti, attraverso una App, di condividere l’auto per recarsi al lavoro. Infine, una serie di servizi di welfare lanciati proprio nello scorso mese confermano l’attenzione dell’azienda verso le sue persone: tintoria interna, consulenza legale gratuita, nutrizionista in sede per consulenze personalizzate e visite di diagnosi precoce in collaborazione con Lilt sono alcune delle iniziative lanciate previste dall’azienda in Italia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome