Tecnodiffusione-Ics: cosa dice il contratto

I dettagli dell’intesa stipulata dalle parti. Dove si dice che la distribuzione è senza limiti territoriali

Tecnodiffusione-Ics atto secondo. Dopo la nota della società del gruppo Mekfin che ha precisato di essere "l'unica licenziataria del marchio Olivetti per personal computer e server", che l'accordo riguarda solo i pc e darà luogo a "una nuova linea di prodotti" e soprattutto che vale solo per gli attuali 450 punti vendita di Tecnodiffusione, il gruppo toscano ha inviato a 01net.it parte del contratto per confermare che l'accordo non prevede limiti territoriali. Recita l'intesa firmata dalle parti: "Ics con la presente scrittura affida a Tecnodiffusione e/o Cms (la società proprietaria degli impianti di Scarmagno, ndr) fino al 12/5/2019 la distribuzione di computer e qualsiasi prodotti similare a marchio Olivetti, senza limiti terrritoriali, dando facoltà a Tecnodiffusione e/o Cms di commercializzare proprie linee di prodotto prestando particolare cura alla qualità dei componenti ed attuando politiche commerciali che non danneggino in alcun modo il marchio Olivetti…..". Il contratto prosegue stabilendo che "come unica deroga alla distribuzione di cui sopra, Tecnodiffusione e Cms si impegneranno a non vendere i prodotti contraddistinti con il marchio Olivetti alle aziende Tecnost-Getronics e Olimaint, che in tal senso rimarranno clienti diretti ed esclusivi di Ics".
Sempre il contratto indica che eventuali controversie saranno regolate tramite arbitrato. Il collegio sarà formato da tre membri uno a testa scelto autonomamente dalle parti e il terzo di comune accordo.

Intanto Cms ha raggiunto un accordo con le organizzazioni sindacali per "ottimizzare l'organizzazione del lavoro e incrementare la produttività, anche attraverso un aumento dell'occupazione". "Cms adotterà un regime di flessibilità che consentirà una maggiore presenza dei lavoratori nei periodi di picco produttivo, compreso il ricorso ai turni quando e dove necessario". Secondo Tecnodiffusione la maggiore flessibilità consentirà di soddisfare l'impegno produttivo di 500.000 pc a marchio Olivetti che Ics ha garantito a Cms nell'arco di cinque anni e di offrire ad Acer un'ulteriore capacità produttiva.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here