System integrator ad hoc

Un importante riferimento per il mercato delle Public Utilities è Neta, società controllata da Engineering Ingegneria Informatica e parte della divisione Utilities del Gruppo. «La soluzione da noi proposta cerca di risolvere tutti i bisogni di tipo ges …

Un importante riferimento per il mercato delle Public Utilities è Neta, società controllata da Engineering Ingegneria Informatica e parte della divisione Utilities del Gruppo.
«La soluzione da noi proposta cerca di risolvere tutti i bisogni di tipo gestionale delle Utilities, dal billing alla Business intelligence al Crm. Quello delle Public Utilities è un mercato promettente sulla carta - spiega Gloria Gazzano, amministratore delegato di Neta e direttore della divisione Utilities di Engineering Ingegneria Informatica - e cresce più del doppio del
mercato It. Inoltre, dalla liberalizzazione, ha attratto molti operatori del nostro settore e numericamente le opportunità si sono ampliate, ma resta il fatto che un'azienda che decide di servirli deve essere in grado di proporre da un lato competenze di business e dall'altro prodotti e soluzioni».

E teniamo anche conto che la spesa It, considerando sia software, hardware e servizi, da parte di questo settore è oggi pari a 760 milioni di euro in Italia.
«Noi offriamo una soluzione proprietaria, ma facciamo integrazione anche con alcuni prodotti di Sap. Per supportare le problematiche seguite alla liberalizzazione delle Public Utilities altre aziende hanno faticato ad adeguarsi; occorrono investimenti importanti. Si parla di sistemi di billing e di Contact management (differenti per le aziende di vendita e di distribuzione), sistemi di unbundling operativo, contabile e societario, soluzioni per il supporto della gestione del Codice di rete (strumento contrattuale per le aziende di utilities - ndr). Due o tre anni fa c'è stato un grande fermento, ma i system integrator tradizionali non hanno i prodotti giusti,
né le competenze che
riguardano i nuovi processi di queste realtà».
E i dati dichiarati dall'azienda sembrano confermarlo: la divisione Utility Engineering gestisce complessivamente il 33% di tutto il mercato Utilities. In particolare gestisce il 53% dei contatori gas, il 52% di quelli di energia elettrica e il 24% di quelli dell'acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome