Home Prodotti Software Suse rilascia nuovi strumenti per l’open innovation

Suse rilascia nuovi strumenti per l’open innovation

Tornata da poco a essere una società indipendente, Suse sta mostrando come creare soluzioni adeguate attingendo a un ecosistema open source che offre un maggior grado di libertà e flessibilità per la trasformazione digitale.

E i risultati le danno ragione: il fatturato è aumentato del 15% circa nel corso dell’esercizio 2018 e per la prima volta il business è in procinto di superare la soglia dei 400 milioni di dollari. Lo scorso anno è stato registrato un incremento del fatturato in tutte le aree geografiche.

Suse continua a investire nel personale: negli ultimi dodici mesi si sono aggiunte oltre 300 persone portando lo staff globale ad avvicinarsi alle 1.750 unità in 34 Paesi.

Al recente Susecon 2019 di Nashville, Tennessee, ha annunciato la disponibilità della prima immagine Linux enterprise realizzata per Sap Hana Large Instances su Microsoft Azure. L’immagine di Suse Linux Enterprise Server for Sap Applications su Azure si contraddistingue nel garantire la miglior customer experience facendo leva sulla coerenza delle funzionalità che Azure mette a disposizione per le attività di build e gestione.

La società sta collaborando con Microsoft e con tutta la community per fornire soluzioni enterprise riguardanti Linux e non solo, con l’obiettivo di consentire ai clienti di creare, implementare e gestire workload ovunque con eccezionali livelli di servizio, valore e flessibilità.

Le soluzioni Sap Hana Large Instances su Azure sono configurazioni hardware realizzate su misura per i workload Sap Hana che richiedono dimensionamenti di memoria superiori a 0,5 TB. La società collabora con Microsoft per supportare workload mission-critical per ambienti Sap Hana fino a 60 TB di dimensioni con tutta la stabilità e l’affidabilità di Suse Linux Enterprise Server for Sap Applications.

Suse Linux Enterprise è la principale piattaforma Linux usata per le soluzioni Sap Hana, NetWeaver e S/4Hana grazie alle sue performance ottimizzate, al downtime inferiore e alla superiore velocità di deployment in ambienti Sap. La piattaforma comprende funzionalità progettate per rafforzare la sicurezza dei sistemi Sap Hana e facilitare la transizione verso S/4Hana da parte degli amministratori di sistema.

Un altro annuncio rilasciato in occasione di Susecon è la messa a punto di nuove funzionalità ibride e multi-cloud e di innovazioni per il delivery applicativo per trasformare le infrastrutture digitali.

Cloud Application Platform 1.4, disponibile a partire da questo mese, è la prima distribuzione software a introdurre un Cloud Foundry Application Runtime all’interno di un’architettura completamente nativa su Kubernetes.

Suse è diventata Kubernetes Certified Service Provider per fornire eccezionali livelli di assistenza e servizio alle aziende che utilizzano le soluzioni per il delivery applicativo SUSE Cloud Application Platform e CaaS Platform.

Ad aprile sarà rilasciata anche la nuova piattaforma OpenStack Cloud enterprise-ready di Suse, Suse OpenStack Cloud 9. Basata su OpenStack Rocky, SUSE OpenStack Cloud 9 è la prima release a integrare il meglio della tecnologia Suse OpenStack Cloud e HPE OpenStack all’interno di un unico prodotto.

Suse ha annunciato il supporto dei processori Intel Xeon Scalable di seconda generazione, nome in codice “Cascade Lake”, sulla scia della messa a punto del primo sistema Linux enterprise ottimizzato per le memorie persistenti Intel Optane DC con workload Sap Hana annunciato nei mesi scorsi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php