Strong access control per Gruppo Granarolo

La tecnologia Nac e il sistema anti intrusione di ForeScout hanno consentito al brand alimentare italiano di risparmiare tempo e denaro nella difesa della rete It.

Deciso a migliorare il controllo sull'accesso alla rete e, contestualmente, a sviluppare procedure di sicurezza per la propria azienda, nel 2009 il Cto di Gruppo Granarolo, Roberto Poli (nella foto), ha dato credito a Yotta Technologies e al suggerimento del fornitore di informazioni relative alla sicurezza di implementare al proprio interno ForeScout CounterAct.

Giudicata in base a protocolli di supporto, flessibilità, impatto sull'infrastruttura e complessità di utilizzo, la soluzione di controllo all'accesso alla rete (Nac) proposta da ForeScout Technology ha fatto breccia presso il produttore italiano di latte fresco che, in aggiunta a visibilità di tutti i dispositivi in rete, protezione da virus, worm e sicurezza degli endpoint, ha portato a casa risparmi operativi quantificati nel dimezzamento delle ore lavorative impiegate per difendere la propria rete It e in un conseguente risparmio di 20 mila euro in costi annui.

Ma non solo.

Stando a quanto riferito dal già citato chief technical officer del gruppo, fornendo informazioni relative alle risorse disponibili in rete, CounterAct avrebbe già avuto modo di evidenziare potenziali problemi ed errori di configurazione di cui l'azienda non era a conoscenza.

Nessun riverbero negativo, dunque, su prestazioni della rete e livelli di produttività degli utenti finali: testato in un primo momento su 7 siti che servono 5 mila endpoint, CounterAct è stata dapprima utilizzata in modalità di ascolto per raccogliere e catalogare i dispositivi in uso e iniziare a compilare e testare le politiche di sicurezza più adatte all'ambiente di rete di Granarolo.

Implementati sei mesi dopo in altrettanti stabilimenti di produzione sparsi sul territorio italiano, i dispositivi del fornitore consentono tuttora di stabilire i criteri riguardanti chi e quali dispositivi aziendali annettere alla rete e le configurazioni di sicurezza di questi stessi dispositivi, ulteriormente garantite da ActiveResponse, meccanismo incorporato di prevenzione rischi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here