Home Prodotti Storage Lo storage intelligente di Ibm va in multicloud

Lo storage intelligente di Ibm va in multicloud

Ibm annuncia un’ampia gamma di innovazioni, miglioramenti e nuove funzionalità che coinvolgono l’intero portafoglio storage.

Si tratta di annunci particolarmente significativi per un tessuto industriale come quello italiano composto da piccole e medie imprese che devono poter scegliere e adottare delle soluzioni flessibili in grado di adattarsi alle esigenze dell’azienda con costi accessibili.

Allo scopo Ibm annuncia nuove offerte della famiglia Storwize V5000 che completano Storwize V7000 Gen3. I nuovi modelli Storwize V5010E e Storwize V5030E apportano prestazioni superiori e funzionalità, disponibilità e affidabilità di classe enterprise in sistemi di entry storage facili da acquistare, utilizzare e gestire.

La tecnologia NVMe (Non-Volatile Memory Express) aiuta a ridurre la latenza di archiviazione, consentendo l’analisi in tempo reale e le applicazioni AI che stanno alimentando la nuova economia. Le unità Storwize V5100F and V5100 offrono i vantaggi prestazionali di NVMe end-to-end in un nuovo sistema più gestibile e accessibile.

Le novità della famiglia Storwize V5000 combinano le capacità della tecnologia Ibm FlashCore con le prestazioni NVMe e i servizi dati di classe enterprise di Ibm Spectrum Virtualize per creare una soluzione con le capacità, la scalabilità e la velocità necessarie per supportare le applicazioni di analisi e AI più esigenti.

I dati nel multicloud

Le architetture multicloud sono il modello nuovo e potente di implementazione che si sta diffondendo rapidamente tra gli ecosistemi aziendali moderni. Le aziende devono mantenere alcuni dati in sede per migliorare le prestazioni e la sicurezza, spostando allo stesso tempo altri dati nel cloud pubblico per una maggiore efficienza in termini di costi e agilità aziendale.

L’intera famiglia Ibm Storwize, FlashSystem 9100, SAN Volume Controller e VersaStack sfrutta le capacità di Ibm Spectrum Virtualize for Public Cloud per semplificare l’implementazione di soluzioni multicloud.

Ora Spectrum Virtualize for Public Cloud può essere distribuito sia su Amazon Web Services (AWS) che su Ibm Cloud per aumentare la flessibilità e la possibilità di scelta.

Ibm Spectrum Virtualize for Public Cloud semplifica lo spostamento dei dati tra on premise e cloud pubblici, consente strategie di disaster recovery utilizzando il cloud invece di un secondo data center, supporta DevOps basati sul cloud per sfruttare la flessibilità e l’agilità del cloud per lo sviluppo e aiuta a supportare la resilienza informatica con istantanee “air gap” basate sul cloud per Amazon S3.

E per consentire alle aziende di concentrarsi sullo sviluppo di business e meno sulle attività ripetitive di manutenzione, con Storage Insights la società fornisce monitoraggio del sistema, analisi, reporting, ottimizzazione e supporto tecnico a costo zero a tutti i clienti Ibm Storage. Per le aziende di medie dimensioni può rappresentare un vero e proprio punto di svolta: Ibm Storage Insights offre una migliore gestione degli avvisi di sistema in modo che anche i piccoli gruppi IT possano ottenere il massimo da infrastrutture complesse con il minimo sforzo e attenzione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php