Home Digitale Solidarietà digitale, si moltiplicano le iniziative di sostegno per aziende e privati

Solidarietà digitale, si moltiplicano le iniziative di sostegno per aziende e privati

Nel contesto della più grave crisi sanitaria dei nostri tempi, l’Italia si mobilita e mostra quello che è da sempre un suo punto forte: la solidarietà, in questo caso in formato digitale.

Vi abbiamo già raccontato della iniziativa Solidarietà Digitale, messa a disposizione da Mid e Agid.
Nel breve volgere di pochi giorni, si sono moltiplicate le lodevoli iniziative offerte da organizzazioni di ogni settore e dimensione, a supporto di aziende e utenti privati, studenti compresi.

In questa circostanza, come non di rado è avvenuto nella storia italiana, stiamo assistendo ad una forte ondata di digitalizzazione. Spinti dalla necessità e dalle limitazioni imposte dal coronavirus, gli italiani stanno prendendo confidenza con una vasta gamma di strumenti digitali finora decisamente sottoutilizzati.

Basti pensare allo smart working, da tempo modalità di lavoro preferita nel mondo anglosassone e finalmente sdoganata anche in Italia. Ma non solo: e-learning, cloud, e-book e webinar non sono più termini riservati a pochi addetti ai lavori.

Viviamo tempi molto complessi e senza dubbio inediti, quantomeno nella storia recente. Ma, citando un noto pensiero di Galilei, «Dietro ogni problema c’è un’opportunità».

Per questo vale senza dubbio la pena di controllare periodicamente Solidarietà Digitale, e fra nuove proposte ricordiamo Tecniche Nuove, che consente agli utenti di accedere gratuitamente e senza nessun obbligo di rinnovo ai numeri delle riviste pubblicate dal Gruppo editoriale.

tecniche nuove

 

Non solo: Register.it offre la possibilità di registrare un indirizzo web .it gratis e realizzare in autonomia un sito web one page.
Wildix mette a disposizione 6 mesi gratuiti di strumenti e soluzioni di comunicazione e videoconferenza per telelavoro e smart working.
Awtech offre a titolo completamente gratuito, senza alcun costo o canone aggiuntivo e fino a quando sarà in atto questa emergenza sanitaria, la possibilità di attivare una nuova organizzazione Awdoc, dedicata allo smart-working, operante in cloud nel proprio datacenter.

Certamente lavorare (o studiare) da casa prevede un buon livello di sicurezza informatica. Per questo, Avira aderisce all’iniziativa di Solidarietà Digitale offrendo l’accesso gratuito a tutti i propri prodotti premium per un periodo di tre mesi per aiutare le persone a lavorare e studiare da casa in totale sicurezza.

Lo smart working si sta popolando di numerose proposte, oltre a quelle già presenti nei primi giorni: Ntt Italia mette a disposizione delle aziende a titolo gratuito per un periodo di 90 giorni una piattaforma di meeting in videoconferenza, la fruizione di licenze gratuite per gli organizzatori delle riunioni e l’accesso al materiale informativo e alla guida all’utilizzo dello strumento.

Interessante la proposta di Youprof:  consulenza e il supporto di esperti in favore della scuola e dei suoi insegnanti, per aiutarli a creare e gestire il proprio canale YouTube, caricare i propri contributi didattici e fare lezione a distanza.

Infine, per la teleconsulenza medica citiamo Plusimple: la soluzione resa disponibile all’interno del programma Solidarietà Digitale rende possibile lo scambio di ricette dematerializzate, sia medico-paziente o specialista sia verso farmacia, in un’unica soluzione a supporto dell’emergenza.
Top Doctors offre il proprio supporto al sistema sanitario mettendo a disposizione gratuitamente i propri servizi di telemedicina, come ad esempio il video-consulto, a tutti i medici, anche a quelli non iscritti alla piattaforma.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php