Smau 2011: idee e soluzioni per vincere la crisi

Dal 19 al 21 ottobre presso Fieramilanocity una serie di appuntamenti con SmauTrade, i village dei produttori, i percorsi dell’innovazione, Smart City, Expo Comm, i workshop e i laboratori della School of Management del Politecnico di Milano per fornire concreti strumenti di business alle imprese

La
ricetta per uscire dalla crisi c'è. Anzi ce ne sono tante. Pierantonio Macola,
amministratore delegato Smau presenta il menù della prossima edizione di Smau
2011 prevista dal 19 al 21 ottobre presso i padiglioni 3 e 4 di Fieramilanocity puntando con forza su servizi e strumenti di
supporto al business.  E resta fedele al format ormai consolidato che punta a valorizzare i casi concreti, la formazione e le
“ricette” dell'innovazione per far crescere la competitività.

“Il vertice delle imprese ci crede - afferma innanzitutto Macola -. Nell'analisi
delle oltre 500 imprese che con l'innovazione hanno cambiato il loro futuro
selezionate da Smau negli ultimi 5 anni, emerge chiaramente che i vertici
aziendali hanno dimostrato di crederci e che intendono portare l'innovazione in tutte le
componenti aziendali”. Smau vuole essere lo specchio di questa realtà e
continua nella proposta del modello dei Village dei grandi player Ict dove il visitatore professionale,
l'imprenditore, il manager può trovare sia informazioni e stimoli su
tecnologie, prodotti e soluzioni ma anche e soprattutto un interlocutore pronto
a creare e implementare quelle soluzioni nella sua azienda. Una concretezza in
chiave business to business che si sviluppa anche nella ricca serie di proposte di Smau Trade.
Cresce infatti la formula della manifestazione basata sull'ingaggio dei partner
di canale, figure strategiche e decisive per portare l'innovazione nelle
imprese che a Smau hanno la possibilità di interpretare e valorizzare il loro
ruolo di creatori di soluzione e di vicinanza e conoscenza dei clienti.

Smau Trade valorizza il ruolo dei partner mettendo sullo sfondo i grandi trends che
vanno dal Cloud, al mobile, allo sviluppo di App, alle soluzioni per le Pmi tutto declicato
in chiave di opportunità, di soluzioni, di seminari per il canale con contenuti sia
tecnici sia di business.

L'altro
grande ingrediente fondamentale di Smau è la formazione e questa edizione la vuole interpretare offrendo
contenuti di alto livello per le imprese di medie e piccole dimensioni soprattutto,  grazie ai partner ormai storici come
Gartner, Politecnico di Milano, Sda Bocconi.

In
particolare vanno segnalati i laboratori del Politecnico di Milano (Cloud
computing, fatturazione elettronica, unified communication e progettazione
industriale); i workshop della Sda Bocconi sulla formazione manageriale e il
ruolo di Gartner nell'ambito dell'operazione della Regione Lombardia su “Un
caffè con la Regione” per offrire un riferimento sul ruolo dell'Ict nello
sviluppo della competitività delle imprese.

Con Expo Comm poi Smau apre un focus sul ruolo del mobile e in particolare dei
servizi di communication e di collaboration a livello di imprese e pubbliche
amministrazioni. Expo Comm nasce dalla partnership con il partner internazionale E. J. Krause e consentirà di mettere in
evidenza sia con un convegno dedicato sia con un'area espositiva le best
practice e i casi di successo a livello di opportunità di business legate alla Unified Communication.

Il menù si completa con i Percorsi dell'innovazione con la conferma del format pensato per proporre e presentare nuove idee di business. In particolare quest'anno la vetrina vedrà 100 nuove start up con un focus rivolto al mondo social network e alle app con realtà che in Smau proporranno soluzioni rivolte alle tematiche ambientali, al design e ai settori della sanità. Con Speed dating infine verrà proposto un appuntamento (mercoledì 19 alle ore 14,30) per fare incontrare giovani imprenditori con potenziali finanziatori.

Ma Smau è anche un momento di stimolo e per l' internazionalizzazione. Molti
operatori di canale hanno bisogno di supporto per questo processo e Smau ha
raggiunto un accordo con Cebit e unitamente a Assintel e Promos e ha
sviluppato una serie di iniziative disponibili in fiera per aiutare le imprese
nel loro cammino verso piani di sviluppo sui mercati esteri.

Il
progetto Smart City lanciato in collaborazione con Anci va a coprire il tema
dello sviluppo sostenibile in chiave di pubbliche amministrazioni locali. Il
futuro delle città intelligenti e dei servizi al cittadino ha il proprio punto
di partenza nella capacità di fare innovazione e di sviluppare le tecnologie
digitali sulle specifiche esigenze. Questo progetto si completa anche con la istituzione di un Osservatorio
Smart Cities avviato da Smau e Anci proprio sulle tematiche delle esigenze sociali, di sviluppo delle realtà urbane e del ruolo delle tecnologie digitali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here