Telegram 6

Un componente essenziale dello smart working, che da utile opzione è diventato una stretta esigenza per innumerevoli dipendenti di aziende e professionisti, è un’app di messaggistica: in questa categoria, Telegram è ormai qualcosa di più di un’alternativa alle soluzioni di Facebook (Messenger, WhatsApp) e, anzi, sono in molti a preferirla, soprattutto in ambito professionale.

Molti degli utenti di questa app si affidano infatti a Telegram per lavoro o per attività didattiche (come docenti o studenti), e ciò avviene ancora di più nelle ultime settimane, sottolineano gli stessi sviluppatori della piattaforma.

In questo campo di utilizzo, rivestono una particolare importanza le funzioni che accrescono la produttività. L’ultima versione dell’app, Telegram 6, introduce alcune novità in questa direzione.

Telegram 6

Le Cartelle chat offrono un utile modo per gestire l’inevitabile aumento del volume di messaggi che molti utenti stanno affrontando nel lavorare in remoto, da casa.

Per chi ha molte chat attive, le Cartelle chat, e i relativi tab, offrono la possibilità di tenere più organizzata la lista delle conversazioni. È ora possibile, ad esempio, tenere separate le conversazioni di lavoro da quelle familiari o personali, e scorrere tra le cartelle per accedere velocemente alle une o alle altre.      

È possibile indicare alcune impostazioni per le cartelle così come fissare con i pin le conversazioni che vogliamo tenere in cima alla cartella. Per nascondere le chat, invece di metterle in evidenza e renderle più visibili, c’è la funzione Archivia.

Telegram 6

Come ogni altra cosa su Telegram, a eccezione delle chat segrete, le Cartelle chat si sincronizzeranno con tutte le altre app connesse, comprese quelle desktop. In queste ultime, grazie al maggiore spazio disponibile sullo schermo del computer, c’è una barra laterale per le cartelle, con alcune icone per rendere le cartelle più riconoscibili.

Telegram 6

Un’altra novità di Telegram 6 riguarda le statistiche del canale. Chi ha un canale con oltre 1.000 iscritti ora può visualizzare statistiche dettagliate sulla sua crescita e sulle prestazioni dei post. Queste informazioni sono a loro volta utili per apportare le correzioni che possano aumentare la performance del canale.

Altre novità minori, di tipo “cosmetico”, riguardano nuove animazioni e nuovi emoji animati, tra cui un dado che mostra un numero casuale.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito di Telegram.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome