semiconduttori Samsung

Il fatturato mondiale dei semiconduttori ha raggiunto i 476,7 miliardi di dollari nel 2018, con un aumento del 13,4% rispetto al 2017. È quanto evidenziano i risultati preliminari dell’ultima analisi di Gartner, resi noti dalla società di ricerca e consulenza.

Quella della memoria ha rinforzato la sua posizione come la maggiore categoria di semiconduttori, con una quota del 34,8% del totale. Un risultato in crescita rispetto al 31% del 2017.

Il mercato dei semiconduttori

Il primo fornitore di semiconduttori è Samsung Electronics, che ha aumentato il proprio vantaggio grazie al boom del mercato delle DRAM. Il fatturato combinate dei 25 principali vendor di semiconduttori è aumentato del 16,3% nel 2018. Questi hanno rappresentato il 79,3% del mercato e hanno fatto registrare una performance superiore agli altri.

Il resto del mercato ha infatti visto solo un leggero aumento del fatturato, del 3,6%. Secondo Gartner ciò è dovuto alla concentrazione dei vendor di memorie nei primi 25 posti nella classifica.

Il fatturato dei semiconduttori di Intel è cresciuto del 12,2% rispetto al 2017. È stato spinto, sempre secondo gli analisti di Gartner, da una combinazione della crescita del prezzo di vendita unitario e medio (ASP).

Tra i principali fornitori di memorie che hanno conosciuto una forte performance nel 2018 ci sono SK hynix, spinta dalla DRAM. E Microchip Technology, grazie all'acquisizione di Microsemi. I primi quattro vendor del 2017 hanno conservato la loro posizione nel ranking anche per il 2018.

Attenzione al 2019

L’attuale ranking potrebbe però conoscere cambiamenti significativi quest'anno, secondo Gartner. L’aspettativa della società di analisi è che il mercato della memoria si indebolirà nel 2019. Pertanto, i product manager tecnologici devono prepararsi a questo rallentamento, per ottenere risultati nel settore dei semiconduttori.

I vendor di memorie, prosegue Gartner, dovranno ad esempio pianificare un futuro eccesso di offerta e una forte pressione sui margini finanziando ricerca e sviluppo su nuove tecnologie. Ciò offrirà loro una migliore struttura dei costi man mano che emergeranno nuovi player provenienti dalla Cina.

Gli altri vendor dovranno aumentare l'attività di progettazione con i clienti chiave. Poiché il mercato degli smartphone e dei tablet continua a saturarsi, i vendor di processori applicativi devono cercare opportunità in settori adiacenti. Quali gli endpoint Internet of Things (IoT), le automobili e i dispositivi wearable.

Memoria a gonfie vele, nel 2018

Nel 2018 per i semiconduttori la memoria è stata la categoria maggiore, con il 35%. Ed è stata anche la categoria dalla performance più alta nel 2018, con una crescita del fatturato del 27,2%. Ciò è stato determinato, sottolinea Gartner, dagli aumenti dell'ASP (Average Selling Price) per la DRAM per gran parte dell'anno, ad eccezione del quarto trimestre del 2018.

All'interno del segmento memoria, la flash NAND ha subito un marcato rallentamento, con l'ASP in calo per gran parte dell'anno a causa di un eccesso di offerta. Questa categoria è comunque ancora riuscita a far registrare un aumento del fatturato del 6,5%. Questo è stato trainato dalla maggiore adozione di unità a stato solido e dall'aumento dei contenuti negli smartphone.

La seconda maggiore categoria di semiconduttori sono gli application-specific standard product. Questa ha visto una crescita limitata, del 5,1%, a causa di un mercato degli smartphone in fase di stallo combinato a un mercato dei tablet che continua a declinare. I principali fornitori di questo segmento, tra cui Qualcomm e MediaTek, si stanno espandendo in modo aggressivo nei mercati adiacenti, con maggiori prospettive di crescita, quali automotive e IoT.

Tuttavia, secondo Andrew Norwood, vice president, analyst di  Gartner, il 2019 vedrà un mercato molto diverso rispetto ai due anni precedenti. Ciò perché la memoria è già entrata in fase di recessione, per l'incombente guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e per la crescente incertezza sull'economia globale.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Gartner, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome