Samsung compra Harman per 8 miliardi di dollari e punta all’automotive

Andrea Benetti - Automobili, 2010, 60×80 cm, olio e henné su tela

È un accordo da 8 miliardi di dollari quello raggiunto tra Samsung Electronics e Harman.
Samsung pagherà infatti 112 dollari per azione per acquisire la società del Connecticut e guadagnare una nuova posizione sul mercato delle cosiddette smart technologies, in particolare nell’ambito automotive.

Chi è Harman e come opera

La società, in effetti, ha una posizione importante nel mercato delle connected car, e le sue soluzioni sono al momento installate su 30 milioni di veicoli nel mondo.
Si tratta di soluzioni che vanno dall’infotainment alla telematica, alla sicurezza connessa.
Harman, si legge nella nota ufficiale, nell’ultimo esercizio fiscale ha registrato vendite per 7 miliardi di dollari, il 65 per cento dei quali derivanti per l’appunto dal segmento automotive, grazie anche alle solide partnership che la società ha con le principali case automobilistiche in tutto il mondo.

Sul mercato Harman opera con una ventina di brand diversi, tra i quali figurano ad esempio AKG Acoustics, Harman/Kardon, JBL, Bang&Olufsen Automotive, quest’ultimo acquisito da Bang&Olufsen quando l’azienda decise di lasciare lo specifico segmento di mercato..

Complementarietà è la parola chiave

Anche se il focus di questa operazione sembra ruotare tutto intorno al settore automobilistico, segmento che potrebbe valere 100 miliardi di dollari entro il 2025, Samsung sottolinea la complementarietà tra le due società in termini di tecnologie, soluzioni, prodotti. Per non parlare degli 8.000 progettisti software e ingegneri di Harman, cui Samsung avrà accesso per sviluppare il suo approccio all’IoT.
Nello specifico per quanto riguarda l’automotive, Samsung dichiara di guardare a un mercato in profonda trasformazione grazie alle tecnologie smart e alla connettività, con opportunità di lungo termine.
Anche Harman sottolinea il valore della complementarietà: la forza di Samsung sul fronte dei display e della connettività si unisce alle competenze e ai risultati da lei raggiunti e alle relazioni strette con gli OEM del settore automobilistico.
Una volta completata l’operazione, Harman continuerà a operare come filiale indipendente, sotto la guida dell’attuale management team.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome