RS Components fonde Arduino e Siemens

Il numero dei dispositivi connessi a Internet sta crescendo a velocità sostenutissima. Una delle principali tendenze globali della tecnologia IoT, che guida questa crescita, è la diffusione di software open-source, in particolare di ambienti di sviluppo semplici (Ide, Integrated Development Environment) e hardware in costante miglioramento.

In quest'ottica, Siemens e RS hanno unito le forze per offrire una piattaforma IoT ai progettisti di domani. Simatic IOT2020 segue queste tendenze e permette di entrare nel settore dell’Industrial IoT e affrontare le sfide poste da un mondo sempre più connesso in modo più semplice.
Makers ed industria stanno seguendo due strade diverse, e solo RS, che rifornisce entrambi i mondi, poteva accorgersene”, ci ha detto Paolo Carnovale, Global Head of Product Marketing Industrial di RS Components, “insieme a Siemens e ad Arduino, abbiamo voluto creare un ponte tra questi due mondi, permettendo una giusta crescita agli ingegneri di oggi”. I progetti nati nelle aule e in casa possono diventare immediatamente vendibili, grazie alle certificazioni di IOT2020 e alla compatibilità software.

Con Simatic IOT2020 Arduino diventa grande

L’IOT2020 è un gateway IoT aperto e versatile, progettato per processi industriali continui e certificato in tutti gli ambiti necessari. Può recuperare, elaborare, analizzare e trasmettere dati a qualsiasi tipo di dispositivo grazie alle interfacce supportate, tra cui Ethernet, Usb e micro SD. Il gateway è compatibile con ambienti software open-source tra i quali l'Arduino Ide e Yocto Linux, e sfrutta linguaggi di programmazione di alto livello come Java, C++ e Json. La sua accessibilità e apertura consente diverse possibilità di comunicazione con ulteriori hardware o sensori tramite Modbus, Profinet o altri protocolli, oltre che il collegamento diretto a soluzioni cloud tramite MQTT o AMQP. In aggiunta alle interfacce on-board, IOT2020 è espandibile con gli shield di Arduino e mediante una porta PCIe on-board.

Il dispositivo - per potenza paragonabile alla scheda Intel Galileo - è messo in vendita a 89 euro più Iva e provvisto delle certificazioni UL e CE. E' perfettamente adatto a scopi didattici per scuole e università. Nella maggior parte dei casi, gli applicativi sviluppati su Arduino girano senza modifiche, come nei due casi mostrati in fiera, un controller domotico e un altro robotico: inseriti nel gateway hanno girato senza problemi, trasformando un dispositivo hobbistico in un prodotto commerciabile.

C'è anche il 2040

L’IOT2020 soddisfa le numerose esigenze di scuole e università, fornendo agli studenti la piattaforma ideale per acquisire rapidamente esperienza nello sviluppo pratico. Inoltre consente alle start-up e ai maker di trasformare le proprie idee in applicazioni e progetti professionali ed industriali. E' un prodotto a catalogo Siemens, quindi non segue logiche promozionali: come a dire che la Casa tedesca punta molto su questi gateway.

Dall'altro lato del ponte troviamo IOT2040, una versione potenziata che s'interfaccia direttamente con i software industriali e robotici, senza far riferimento all'Ide di Arduino. Questo prodotto verrà venduto attraverso altri canali.
La community degli sviluppatori, con molte informazioni sugli sviluppi del progetto, è disponibile su DesignSpark.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here