Home Aziende Panasonic Reti private 5G, nuova sfida per Panasonic Mobile Solutions Business

Reti private 5G, nuova sfida per Panasonic Mobile Solutions Business

Panasonic Mobile Solutions Business, divisione di Panasonic Connect che aiuta i lavoratori mobili a migliorare la produttività con la propria gamma di notebook e tablet Toughbook, annuncia il proprio impegno nelle soluzioni dedicate alle reti private 5G.

Sono vari i motivi per cui il 5G è ormai uno tra gli avanzamenti tecnologici più discussi nel mondo delle imprese: rappresenta un importante abilitatore per una serie di tendenze tecnologiche, favorisce l’introduzione di nuovi processi e, specialmente quando declinato in reti private, contribuisce a garantire un maggiore livello di sicurezza.

Panasonic Mobile Solutions, che da sempre si pone come obiettivo quello di aiutare aziende e lavoratori a migliorare la propria produttività, ha già da tempo riconosciuto i vantaggi del 5G e specialmente quelli delle private network, che consentono al proprietario di fornire accesso prioritario o gestire le licenze per il suo spettro wireless.

Ecco perché, all’interno della gamma Panasonic Toughbook, sono già presenti device dotati di moduli 5G SA (stand alone), in grado di sfruttare tutti i benefici delle nuove infrastrutture 5G, e pertanto in grado di consentire funzionalità e capacità avanzate: ad esempio prestazioni più elevate e minore latenza, ideali per implementazioni massicce di Internet of Things.

Panasonic Mobile Solutions è al lavoro per offrire una soluzione di 5G Private Network semplice e facilmente gestibile dalle aziende, che consenta loro di massimizzare gli investimenti e sfruttare tutte le potenzialità offerte dalla nuova tecnologia.

Luca Legnani

“Siamo pronti per aiutare i clienti nell’implementazione di reti private 5G, sia con i nostri dispositivi che con il supporto di partner tecnologici locali, e puntiamo nel tempo ad offrire una soluzione end-to-end,” commenta Luca Legnani, Vertical Marketing Manager Panasonic. “Stiamo iniziando con una fase di proof of concept in tutta Europa con la volontà di essere pronti per il mercato nei prossimi mesi, prevedendo un supporto a tutto tondo con consulenza, collaudo, impostazione ad hoc delle SIM, installazione e supporto post-vendita, oltre a un team di ingegneri dedicato anche in fase di test, in grado di seguire il cliente passo passo”.

Le potenziali applicazioni e benefici delle reti private 5G sono vaste e variegate, e spaziano tra i vari settori e industrie, tra cui:

  • Porti e terminal logistici: con velocità più elevate e latenza più bassa, il 5G consente il trasferimento di dati in tempo reale, facilitando la comunicazione e lo scambio di informazioni in totale sicurezza senza soluzione di continuità tra le varie parti interessate, comprese le autorità portuali, le compagnie di navigazione e i fornitori di logistica. Inoltre, le reti private 5G possono svolgere un ruolo significativo nella promozione della sostenibilità ambientale dei porti: abilitando sistemi intelligenti di gestione dell’energia e dispositivi automatizzati, queste reti consentono un utilizzo efficiente delle risorse, come elettricità e acqua.
  • Fabbriche e siti produttivi: le reti private consentono il monitoraggio in tempo reale delle linee di produzione, la manutenzione predittiva dei macchinari e la comunicazione continua tra robot e dispositivi. Questo porta a una riduzione dei tempi di fermo, ad una maggiore automazione e, in ultima analisi, ad un aumento della produttività. L’integrazione delle tecnologie AR e VR alimentate dalle reti private 5G rivoluziona inoltre i processi di formazione, manutenzione e risoluzione dei problemi.
  • Aeroporti e terminal di trasporto: dal miglioramento dell’esperienza dei passeggeri, all’ottimizzazione dell’efficienza operativa, passando per la garanzia di sicurezza, l’abilitazione di infrastrutture intelligenti e la semplificazione delle operazioni aeroportuali e della manutenzione, le reti private 5G hanno il potenziale per rivoluzionare l’operatività aeroportuale.

All’interno della gamma di notebook e tablet rugged Panasonic Toughbook, sono due i modelli già predisposti per l’utilizzo con reti 5G private: il Toughbook G2, tablet fully rugged, e il Toughbook 40, notebook rugged di punta per l’industria della difesa. I dispositivi sono entrambi dotati di chip a supporto delle bande autorizzate sub-6 Ghz in Europa, e di licenza per la modalità 5G SA.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php