Home Big Data Qlik amplia la fornitura di connettori per l'analisi e l'integrazione dei dati

Qlik amplia la fornitura di connettori per l’analisi e l’integrazione dei dati

Qlik, lo specialista dell’integrazione e analisi dei dati, ha presentato Connector Factory, nuova soluzione per espandere l’accesso e la fornitura di dati da centinaia di applicazioni SaaS e fonti dati, con l’obiettivo di soddisfare le nuove esigenze in materia di analisi e integrazione dei dati aziendali nel cloud.

Ad oggi, sottolinea l’azienda, i clienti Qlik beneficiano già di oltre 250 connettori esistenti, e nel corso del 2023 potranno migliorare le loro attività di analisi e integrazione dei dati con 100 nuovi connettori per Qlik Cloud Data Integration.

Con oltre 400 database e migliaia di pacchetti applicativi e applicazioni legacy, tutte dotate di API in continua evoluzione, oggi i team IT aziendali che si occupano di analisi e di ingegneria dei dati, spendono molto tempo e risorse per gestire la complessità dei dati stessi. Il team di ricerca e sviluppo di Connector Factory utilizza una tecnologia unica per rendere più semplice il lavoro, sviluppando rapidamente connettori per gran parte delle fonti aziendali più utilizzate e strategiche attraverso API standard. In questo modo si elimina la necessità di integrazioni una tantum e si sbloccano più dati per migliorare le competenze, offrendo così un valore significativo nell’intero ciclo di vita dei dati.

La fornitura iniziale di nuovi connettori per Qlik Cloud Data Integration è prevista nei prossimi due trimestri e comprende il supporto di 30 applicazioni aziendali più diffuse, tra cui NetSuite, Workday, SAP SuccessFactors, Salesforce, Epic, Cerner, OSIsoft, ADP, SAP Ariba e HubSpot.

“Con la rapida proliferazione di nuovi database e applicazioni SaaS, per i fornitori è difficile stare al passo. Qlik sta affrontando questa sfida con Connector Factory, funzionale ai team di data engineering e di analytics per sbloccare e integrare tutti i dati necessari, oltre che migliorare gli insight per maggiori risultati in termini di business”, ha dichiarato Mike Leone, Principal Analyst di Enterprise Strategy Group.

Connector Factory è un’evoluzione che nasce dalla costante attenzione di Qlik a collegare e sbloccare dati conservati in fonti aziendali chiave per l’analisi e, successivamente, per l’azione. Qlik, infatti, vanta una lunga e consolidata esperienza nell’accesso e nella trasformazione dei dati provenienti da applicazioni aziendali complesse come SAP e mainframe, e nella loro distribuzione a qualsiasi applicazione cloud o di analisi, oltre alla capacità di garantire flussi di lavoro da applicazione ad applicazione attraverso Qlik Application Automation.

Con Connector Factory, Qlik intende fornire una connettività universale tra applicazioni e fonti di dati SaaS, creando valore aggiuntivo lungo tutto il processo: dalla consegna dei dati in tempo reale ai repository cloud, fino all’accesso diretto per l’analisi e all’azione immediata tramite il collegamento ad altre applicazioni.

“Nelle strategie aziendali di oggi, collegare e fornire dati da diverse fonti e applicazioni è essenziale per una vera integrazione dei dati. Con Connector Factory, raddoppiamo la nostra comprovata capacità di sbloccare le principali fonti di dati aziendali, come mainframe e SAP, ampliando la connettività all’intero universo in continua crescita di fonti e applicazioni SaaS, che stanno alimentando gli sforzi delle imprese in materia di dati nel cloud”, ha dichiarato James Fisher, Chief Product Officer di Qlik.

Qlik continuerà a fornire connettori per Qlik Cloud Data Integration attraverso Connector Factory nel corso del 2023, con l’obiettivo di creare una connettività universale per le imprese, ha annunciato l’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php