Prossimo a quota zero lo spam giornaliero nelle email di Casa Vinicola Zonin

L’implementazione di Libra Esva Virtual Appliance ha permesso al reparto It dell’azienda vinicola di risparmiare anche circa 4 ore di lavoro alla settimana.

Per la protezione delle sue 250 caselle mail di utenti interni dislocati in diverse parti del mondo, Casa Vinicola Zonin ha scelto l’appliance virtuale Esva.

Avvezza a produrre e commercializzare vini e spumanti provenienti da 9 tenute in 7 regioni italiane e da una tenuta in Virginia, negli Stati Uniti, la casa vinicola privata italiana ha avvertito l’esigenza di proteggere la rete di posta elettronica per eliminare il volume di spam e diminuire il carico dei mail server, ottimizzando al contempo la produttività aziendale.

A questo, e a massimizzare l’investimento precedentemente sostenuto da Casa Vinicola Zonin per l’infrastruttura virtuale Vmware implementata, sono servite le soluzioni di email content gateway Esva offerte da Libraesva, spinoff della struttura di sviluppo software di Libra.

Dopo un primo periodo di prova gratuito, il reparto It dell’azienda capofila di un’ampia gamma di vini d’eccellenza tra le denominazioni Doc e Docg più rappresentative, ha integrato il sistema di protezione della rete di posta elettronica con Lotus Notes evitando ulteriori complicazioni nella configurazione.

Definito da Davide D’Acunzo, network & infrastructure manager presso Casa Vinicola Zonin, “facile da implementare e da configurare”, Libra Esva Virtual Appliance si è adattata all’ambiente di produzione “senza apporre sostanziali modifiche” all’infrastruttura.
Oltre “all’efficacia della soluzione, il supporto tecnico in tempo reale da parte del team di Libra è stato, inoltre, un importante valore aggiunto che ci ha convinti a portare a termine l’implementazione” ha fatto sapere D’Acunzo in una nota ufficiale.

In termini di risultati, Libra Esva Virtual Appliance ha, infatti, permesso al reparto It dell’azienda vinicola di risparmiare circa 4 ore di lavoro alla settimana e di far scendere vicino a quota zero il livello di spam giornaliero.
Dal conta loro, grazie alle principali caratteristiche incorporate nei 13 livelli del motore antispam della soluzione, gli utenti “hanno potuto apprezzare un significativo risparmio di tempo nell’eliminazione della posta indesiderata o nella ricerca di mail lavorative non ricevute perché classificate come spam dalla precedente soluzione”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here