Home Digitale Project Informatica: con cloud e cybersecurity portiamo le aziende nel 2022

Project Informatica: con cloud e cybersecurity portiamo le aziende nel 2022

L’intervista a Massimo Brugnoli, di Project Informatica.
A distanza di un anno dal varo a livello europeo del recovery plan, che in Italia ha portato al PNRR, 01net realizza un’inchiesta, basata su un ciclo di interviste con le principali società che operano in Italia nell’ICT sulla loro strategia per la digitalizzazione delle aziende italiane nel 2022.
Parliamo con loro di quattro temi cardine della trasformazione digitale: resilienza, cybersecurity, cloud, sostenibilità ambientale e sociale e le risposte consentono di costruire la mappa di partecipazione delle realtà ICT alla crescita del Paese in senso digitale.
E c’è un tema in più, il quinto: con spirito consulenziale, chiediamo di fornire agli imprenditori italiani un’idea in più, capace di produrre valore immediato sul piano dell’efficienza e della competitività.

Per Project Informatica ci ha risposto il Business Development Manager, Massimo Brugnoli.

Un anno dopo il Recovery Plan, a che punto siamo con la reale trasformazione del Paese: con quali soluzioni, competenze e servizi partecipate alle missioni del PNRR che coinvolgono il digitale?

 La trasformazione digitale è in atto e il PNNR sarà un fattore di ulteriore accelerazione di un processo che, già oggi, sta coinvolgendo la gran parte del Paese, istituzioni, enti e aziende. Dal nostro osservatorio privilegiato, sono cinque le direttrici su cui un numero sempre maggiore di organizzazioni si stanno muovendo nei propri processi di digital transformation:

  • abbracciare maggiormente ma al contempo con coerenza e praticità, l’universo del cloud. Sia per il settore Commercial con l’ affermazione definitiva dell’ Hybrid che per il Public nella continuità del principio Cloud First
  • rendere più stabile, efficace e soprattutto sicuro lo Smart Working. Di fatto riposizionandolo da mera necessità contingente a modello lavorativo di maggior produttività e soddisfazione, sia per l’ azienda che per il dipendente.
  • utilizzare in maniera più spinta i sistemi di Collaboration, elemento sempre più preponderante e prezioso nell’ ottimizzazione e velocizzazione di tanti processi aziendali, sia operativi che decisionali.
  • aumentare la componente digitale dei sottori Public Educational, con particolare focus sui devices di nuova generazione.
  • innalzare in maniera decisiva il livello della Security, adottando approcci più consoni e appoggiandosi a servizi specifici ad alto valore. Con l’ obiettivo di rispondere in maniera realmente efficace alle cyber minacce, aumentando al contempo la resilienza aziendale.

Tutti ambiti nei quali il Gruppo Project è ogni giorno in prima linea, aiutando le aziende nostre clienti a individuare ed adottare le soluzioni più all’avanguardia e funzionali al proprio business.

Il 2021 è stato l’anno in cui il tema della cybersecurity è atterrato in tutte le imprese. Quali prospettive concrete vi siete dati per il 2022?

 Il 2020 e 2021 sono stati senza dubbio gli anni della “percezione forzata” del tema della cybersecurity, visti gli innumerevoli eventi negativi verificatisi. Riscontriamo purtroppo ancora molta sottovalutazione, soprattutto della piccola e media impresa, del fenomeno e dell’ importanza centrale di questo aspetto nei processi di trasformazione digitale. Per il 2022 ci siamo dati quindi il compito di supportare e diffondere con ancora più forza la cultura della sicurezza digitale e la presa di coscienza dei danni diretti e in termini reputazionali che tale sottovalutazione potrebbe comportare.  Comprendiamo che affidare la gestione della security all’esterno della propria azienda, a chi è in grado di garantire un adeguato grado di sicurezza h24, necessiti di una grande fiducia nel partner. Ma sta diventando sempre di più un elemento imprescindibile per difendere non solo il proprio di business, ma anche quello dei clienti e fornitori, e garantire sicurezza all’intera filiera.

Componente fondamentale della trasformazione digitale è il cloud. Quali sono le scelte che dovranno compiere le aziende italiane nel 2022?

 Il cloud è sempre più riconosciuto dalle aziende italiane come un elemento di vantaggio competitivo. La maggiore flessibilità fornita dal cloud è un fattore abilitante e di business. Il Governo stesso, del resto, sta ovviamente incentivando una sempre più ampia adozione del cloud da parte della Pubblica Amministrazione secondo la Strategia Cloud Italia e la realizzazione del PSN. Nel settore commercial la sfida è valutare adeguatamente le varie declinazioni del cloud, definendo con attenzione cosa del proprio business debba e possa essere gestito, con maggior profitto, in cloud. I concetti ormai diffusi di Modern application, Cloud Native,  DevOps,  Microservizi e quindi Containers, rappresentano il modo migliore per comprendere come il cloud possa essere elemento abilitante di business attraverso una maggior flessibilità che si traduca in una grandissima capacità di ridurre tempi operativi e velocizzare quindi il time-to-market. Project Informatica sta investendo molto proprio in questo campo, mantenendo il nostro tipico approccio tailor made in grado di sgravare le imprese da aspetti di gestione diversi dal core business.

Dopo il Cop26 si è capito che la sostenibilità, sia ambientale sia sociale, oramai riguarda non solo tutti i Paesi ma anche tutte le aziende. Qual è la vostra strategia riguardo questi temi?

 Abbiamo iniziato con entusiasmo la redazione, in forma volontaria, del Bilancio di Sostenibilità, che verrà presentato entro marzo 2022. Questo è un obiettivo corale fortemente voluto dal nostro Amministratore Delegato Alberto Ghisleni e che sta coinvolgendo tutto Gruppo Project.

Vogliamo creare un modello di rendicontazione sulla quantità e qualità delle relazioni tra Project e i gruppi di riferimento rappresentativi dell’intera collettività, per delineare un quadro completo e trasparente della complessa interdipendenza tra i fattori economici, sociali e ambientali caratteristici del contesto in cui Project Informatica opera.

Parallelamente, riscontriamo sempre maggiore sensibilità in tema sostenibilità da parte dei nostri clienti. Grazie alla collaborazione con partner che hanno negli anni sviluppato grande esperienza sul tema, possiamo proporre soluzioni che determinino reali e concreti miglioramenti alla sostenibilità del loro business. Basti pensare agli applicativi ad alto standard per il lavoro ibrido, che permettono di ridurre gli spostamenti dello staff e di conseguenza il miglioramento della loro work-life-balance. Senza dimenticare le soluzioni printing, prestiamo attenzione nel selezionare le nuove tecnologie in grado di fare realmente la differenza in termini di residui e risparmio energetico.

L’idea ICT del 2022

Se doveste proporre un unico investimento (prodotto, soluzione, metodologia) a un’azienda italiana, una scelta capace di produrre da subito un beneficio a livello di efficienza e competitività, su cosa verterebbe il vostro consiglio?

Il nostro è un approccio, dicevamo, sempre tailor made; ogni nostro cliente ha esigenze specifiche e noi non vogliamo ignorarlo. Sarebbe più semplice promuovere per tutti sempre gli stessi prodotti e servizi indipendentemente dalle reali necessità ma non è il nostro approccio, non è il nostro credo. Siamo certi però che l’attenzione delle aziende, in questo momento, debba essere trasversalmente concentrata su due fronti parimenti importanti: far decollare il proprio business ma al tempo stesso proteggerlo. È per questo che Project Informatica sta investendo in nuove competenze soprattutto in ambito cloud e cybersecurity. Per continuare a proporre strumenti dedicati alla flessibilità e alla sicurezza. A nostro modo di vedere quindi si dovrebbe sempre investire in primis sul partner, sulla sua competenza, sulle sue risorse, sui suoi talenti. Se poi questo partner fosse in grado di erogare servizi security da un Soc operativo H24 e di indirizzare in maniera pragmatica la transizione sul cloud….sarebbe indubbiamente un’ ottima base di partenza.

Leggi tutti i nostri articoli su Project Informatica

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php