Home Digitale Le Pmi italiane esportano con Amazon per oltre 600 milioni di euro

Le Pmi italiane esportano con Amazon per oltre 600 milioni di euro

Amazon ha pubblicato oggi il Report 2021 sulle Piccole e Medie Imprese (PMI) italiane che vendono su Amazon, dal quale è emerso che nel 2020 queste realtà hanno creato oltre 50.000 posti di lavoro in Italia e hanno registrato vendite all’estero per più di 600 milioni di euro.

Oltre 4.000 PMI italiane che vendono su Amazon hanno superato i 100.000 euro di vendite e più di 200 hanno superato 1 milione di euro di vendite per la prima volta.

Le  cinque categorie di prodotto di maggior successo per le Pmi italiane che vendono su Amazon sono state Casa e cucina, Salute e cura della persona, Bellezza, Alimentari e Abbigliamento.

Sono oltre 18.000 le Pmi italiane che vendono su Amazon e oltre il 50% ha venduto più di 80 milioni di prodotti, 30 milioni in più rispetto all’anno precedente. In media, si tratta di più di 150 prodotti al minuto; registrato vendite per una media di oltre 200.000 euro, 50.000 euro in più rispetto all’anno precedente.

Le Pmi che vendono su Amazon hanno sede in tutte le regioni italiane e in due di esse ci sono oltre 2.000 partner di vendita. Non vendono solo nel proprio Paese, ma anche in tutto il mondo attraverso i negozi Amazon, raggiungendo un export totale di oltre 600 milioni di euro nel 2020.

Amazon Business, il procurement per le Pmi

Nel 2020 Amazon ha investito circa 2,8 miliardi di euro in Europa in logistica, strumenti, servizi, formazione e programmi per aiutare le piccole e medie imprese che vendono su Amazon ad avere successo.

In questo contesto Amazon Business è la soluzione di procurement utilizzata da più di cinque milioni di aziende a livello globale.

In Italia, Amazon Business permette a migliaia di Pmi di far crescere la loro attività di e-commerce B2B. Queste realtà vanno dai piccoli rivenditori di forniture per ufficio e produttori di apparecchiature elettroniche, alle aziende a conduzione familiare che vendono elettrodomestici, dagli aspirapolvere alle stampanti per la casa e l’ufficio.

Le Pmi con sede in Italia che vendono su Amazon Business hanno generato quasi 200 milioni di euro nel 2020 grazie a clienti commerciali tra cui imprese multinazionali, università, aziende energetiche e organizzazioni sanitarie.

Da quando Amazon Business è arrivata in Italia nel 2018, le vendite generate dalle Pmi con sede sul territorio sono cresciute in media di oltre il 50% ogni anno; i clienti aziendali sul territorio nazionale hanno aumentato la loro spesa di oltre il 150% anno su anno; le Pmi in Italia hanno venduto milioni di articoli in una varietà di categorie, compresi centinaia di migliaia di articoli per equipaggiare le workstation, centinaia di migliaia di forniture per ufficio e prodotti per la salute e l’igiene; poiché i clienti aziendali stanno spostando la loro scelta di acquisto verso articoli più sostenibili, anche le Pmi con sede in Italia stanno contribuendo alla crescita del negozio Climate Pledge Friendly di Amazon, offrendo una varietà di prodotti più sostenibili, dalle tastiere ai tovaglioli di carta, cavi HDMI, carta per stampanti, computer portatili e molto altro.

Amazon Business serve più del 50% delle aziende FTSE MIB in Italia, comprese 35 università e migliaia di organizzazioni no profit. Globalmente Amazon Business ha raggiunto più di 25 miliardi di dollari di vendite annualizzate in tutto il mondo, più della metà delle quali provengono da partner di vendita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php