Per accrescere la profittabilità, Intentia riduce il personale

L’Erp vendor svedese taglia ulteriormente le risorse umane come mossa per limitare i costi e aumentare i guadagni.

27 luglio 2004

Giustificandosi con una strategia orientata a un miglioramento dei profitti, Intentia ha pianificato, per i mesi a venire, un ulteriore taglio del personale dopo i trecento posti “sfoltiti” a inizio del 2004.

In un trimestre (da aprile a giugno) che ancora la vede fronteggiare 7,7 milioni di corone svedesi di perdita, ma che, rispetto all'equivalente periodo del 2003 (-62,6 milioni Sek) rappresenta un netto miglioramento.

L'obiettivo dichiarato dall'Erp vendor svedese è, appunto, quello di accrescere i guadagni nel quarto trimestre di quest'anno, per poter poi investire in mercati potenziali e sviluppare ulteriormente la propria offerta.

La percentuale di risorse umane a rischio si aggira sul 16%, tenendo come base i 2.709 dipendenti dichiarati al 30 giugno scorso.

In questo modo, la società si attende una netta riduzione dei costi, pari al 10% su base annua e corrispondente a 290 milioni di corone svedesi.

I tagli più consistenti (oltre la metà) riguarderanno l'area dei servizi, dove esiste un netto sovraddimensionamento.

Altre aree assisteranno a operazioni di consolidamento durante il terzo trimestre, sempre nell'ottica di una limitazione dei costi occupazionali.

Le mosse dichiarate dalla società vanno, però, anche nella direzione di dare maggiore impulso alle aree di sviluppo del del supporto clienti, facendo conto sull'offshore.

L'intenzione è di sostentere l'R&D con il 12/15% del fatturato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome