Pat: il Crm multicanale fa la differenza

Patrizio Bof, Ad di Gruppo Pat, su investimenti, progetti e social nel 2011.

Abbiamo chiesto a Patrizio Bof, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Pat, di esprimersi sinteticamente, con tre tweet, su quelle che noi riteniamo essere tre priorità per i Cio italiani nel 2011: gli investimenti da avviare, i progetti da implementare, l'utilizzo dei social network in azienda.

Riguardo quali investimenti tecnologici fare, Bof opta per un Crm multicanale che risponda alle nuove abitudini digitali dei clienti. L'utilizzo di tecnologie miste online ed offline può infatti fare la differenza tra il successo o l'insuccesso di un'iniziativa, di un prodotto o di un brand.

Circa quali progetti far partire, l'attenzione è sempre sui progetti di Crm che si concentrino sul lead management ma anche sullo sviluppo dei clienti esistenti, analizzando il loro comportamento e proponendo loro di conseguenza prodotti o iniziative che rispondano alle nuove necessità.

E quali rapporti curare con i social network?
I clienti, soprattutto i nativi digitali, vivono oggi in modo “social” la relazione con le aziende. Il Crm deve dunque aprirsi ai social network non trascurando però di migliorare le tecnologie che governano le classiche interazioni telefoniche e via email.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome