Parte la NuAge di Icos

Il progetto, lanciato un anno fa, entra in operatività dal mese di giugno. Un portale, creato in collaborazione con l’Università di Modena, un primo bouquet di quattro servizi. Altri quattro in arrivo entro fine anno.

Annunciato nel mese di febbraio lo scorso anno, in occasione dell'annuncio dell'accordo distributivo con Joyent, entra nella fase operativa il progetto NuAge attraverso il quale il distributore ferrarese Icos entra con una propria proposta nel mercato cloud.

NuAg si configura come soggetto autonomo all'interno del perimetro di attività della società: il suo compito sarà fornire agli operatori di canale servizi infrastrutturali e applicativi.
Spiega Mike Tussis, che all'interno di Icos ha la responsabilità del progetto: ”NuAge entrerà in piena operatività con il mese di giugno, una volta completata la formazione della forza commerciale e la presentazione ai partner. Rispetto all'annuncio di un anno fa c'è voluto più tempo a portare il progetto in operatività perché era nostra intenzione proporre al canale qualcosa che andasse un po' oltre i classici servizi PaaS e IaaS.

Cuore di NuAge è un portale sviluppato in collaborazione con l'Università di Modena, un metacloud sul quale vengono caricati tutti i servizi disponibili per i partner in un'ottica di semplificazione e personalizzazione.
Sul portale il rivenditore può creare un proprio catalogo di servizi e, laddove possibile, è possibile anche un'operatività in self provisioning, con attivazione istantanea dei servizi richiesti.
Una sorta di App Store, così lo definisce Icos, che parte con quattro servizi chiave: ”PaaS e IaaS naturalmente non mancano - spiega ancora Tussis - , ma a questi servizi di base aggiungiamo poi un'offerta di mobile management, servizi di Backup Enterprise in due declinazioni, server e mobile, grazie alle proposte Symantec Nukona e Ibm BigFix, e un applicativo, AwDoc, che .
Entro la fine dell'anno, l'obiettivo di Icos è aggiungere ulteriori quattro servizi, sui quali sta lavorando: un ulteriore tassello nelle soluzioni di mobile management, in questo caso con Ibm Tivoli, la soluzione applicativa Engagent di Pat, di cui diventa di fatto operatore cloud, il backup con le soluzioni Commvault e disaster revocery.

L'infrastruttura tecnologica è fornita da Tiscali, - e qui si nota la continuità con le soluzioni Dell e NetApp che costituiscono cardini del portafoglio Icos ., che se da un lato opera dunque come fornitore di servizi, dall'altro può a sua volta proporre ai propri clienti alcuni dei servizi NuAge.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here