Home Apple Parallels consente di gestire Mac, iPhone e iPad con Microsoft SCCM

Parallels consente di gestire Mac, iPhone e iPad con Microsoft SCCM

La nuova versione 8.5 di Parallels Mac Management per Microsoft Endpoint Configuration Manager (precedentemente noto come Microsoft System Center Configuration Manager o SCCM) ha introdotto la possibilità per le aziende di gestire i dispositivi mobili iPad e iPhone gratuitamente fino alla fine del 2020, oltre alle funzionalità di gestione dei dispositivi Mac che già aggiunge a Microsoft SCCM.

Questa soluzione di Parallels, specialista in strumenti di virtualizzazione e device management, consente la gestione e l’inventario centrale di tutti i device Apple, insieme a quelli Windows, tramite il pannello di controllo di Microsoft SCCM, eliminando la necessità di disporre di un’infrastruttura e di costose risorse separate per gestire i dispositivi Apple.

Parallels

Parallels Mac Management supporta il mobile device management (MDM) integrato con Microsoft Internet Information Services (IIS) per migliorare sicurezza, stabilità e scalabilità. Gli amministratori hanno anche la possibilità di implementare il server MDM Parallels e il proxy IBCM (Internet-based client management) su un host nella demilitarized zone (DMZ) per una maggiore efficienza.

Parallels Mac Management per Microsoft SCCM forniva già report di inventario sui dispositivi Mac: ora, la versione 8.5 consente agli amministratori It di rendere gestibili anche i dispositivi mobili iOS, oltre a quelli macOS, attraverso una registrazione user-initiated.

I manager possono semplicemente inviare un link agli utenti in modo che questi possano registrare i loro dispositivi iOS e macOS in Microsoft Endpoint Management con MDM, per una maggiore sicurezza e produttività, liberando al contempo gli amministratori dalla necessità di registrare manualmente ogni dispositivo mobile.

Parallels

Una volta che i dispositivi iOS sono registrati, Parallels Mac Management può iniziare a raccogliere informazioni d’inventario dei dispositivi, secondo una pianificazione predefinita, e inserirli in SCCM. Gli amministratori possono poi utilizzare questi dati per generare report e creare raccolte di dispositivi target per ottenere un inventario più completo e dettagliato dei device Apple presenti nella loro rete.

I manager SCCM possono ora configurare le impostazioni in anticipo e quindi utilizzare Parallels Mac Management 8.5 per il deployment dei profili di configurazione su una raccolta di dispositivi iOS nella loro rete. Queste impostazioni in genere includono policy di rete e di sicurezza, pertanto i profili possono semplificare l’onboarding di utenti e dispositivi, nonché applicare criteri di sicurezza e requisiti di conformità normativa.

Gli amministratori hanno la possibilità di configurare i profili per i dispositivi mobili iOS utilizzando il flusso di lavoro familiare tramite SCCM che viene generalmente utilizzato per i computer Mac.

Parallels

Parallels ha informato che, i clienti che acquistano Parallels Mac Management nel 2020, potranno sfruttare gratuitamente le nuove funzionalità aggiuntive di gestione di iPad e iPhone fino alla fine del 2020. Parallels Mac Management, avvisa l’azienda, avrà un aumento di prezzo nel 2021, ma i clienti attuali e nuovi nel 2020 manterranno i loro prezzi attuali.

Le informazioni complete, sia tecniche che commerciali, sono disponibili sul sito di Parallels.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php