Home Oracle fornirà servizi di intelligenza artificiale generativa per le aziende

Oracle fornirà servizi di intelligenza artificiale generativa per le aziende

Oracle ha annunciato l’intenzione di sviluppare servizi nativi potenti e sicuri di AI generativa per le aziende di tutto il mondo. In collaborazione con Cohere, startup di piattaforma di intelligenza artificiale per le aziende, Oracle sarà al fianco delle organizzazioni per automatizzare i processi aziendali end-to-end, ottimizzare il processo decisionale e migliorare la customer experience.

I servizi di AI generativa di Oracle, basati su Oracle Cloud Infrastructure (OCI) e sulle esclusive funzionalità Supercluster, includeranno applicazioni e infrastruttura con l’obiettivo di garantire i massimi livelli di sicurezza, prestazioni e valore aggiunto.

“Solo Oracle è in grado di offrire una piattaforma completa end-to-end per l’intelligenza artificiale generativa, con livelli molto avanzati di sicurezza, gestione dei dati all’avanguardia e una gamma completa di applicazioni cloud in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di business”, ha dichiarato Clay Magouyrk, executive vice president, Oracle Cloud Infrastructure. “La partnership con Cohere permetterà ai nostri clienti di integrare facilmente l’intelligenza artificiale generativa nelle loro attività. Utilizzando i modelli di base di Cohere, le aziende possono integrare in tutta sicurezza i propri dati per addestrare modelli specifici, implementarli nella migliore infrastruttura AI attraverso OCI e sfruttare da subito i vantaggi delle applicazioni”.

La collaborazione con Oracle consentirà a Cohere di addestrare, creare e sviluppare i suoi modelli di AI generativa su Oracle Cloud Infrastructure. Grazie a OCI è possibile eseguire carichi di lavoro AI con i cluster GPU di Oracle che garantiscono le prestazioni più elevate e il costo più basso, con una scalabilità di oltre 16 K GPU H100 per cluster, una latenza molto bassa e la rete RDMA e la più elevata larghezza di banda nel cloud. Ciò favorirà lo sviluppo dei grandi modelli linguistici (LLM, large language model) riducendo al contempo i costi.

“Oracle e Cohere  si concentrano sulla sicurezza dei dati, sulla personalizzazione dei modelli e sulla possibilità per le aziende di creare valore per il business”, ha dichiarato Martin Kon, presidente e COO di Cohere. “Oracle e Cohere aiuteranno le aziende di tutto il mondo a sviluppare le proprie iniziative di intelligenza artificiale, a generare maggior valore e a offrire nuovi livelli di automazione che massimizzino il successo aziendale, garantendo al contempo la sicurezza e la riservatezza dei dati”.

Inoltre, i modelli Cohere saranno integrati direttamente nel portfolio di applicazioni cloud. Integrando i modelli di linguaggio di Cohere nelle proprie applicazioni aziendali, tra cui Oracle Fusion Cloud Applications, Oracle NetSuite e le applicazioni specifiche di settore, Oracle permetterà ai clienti di implementare in modo rapido e sicuro l’intelligenza artificiale generativa per gestire le sfide di business più importanti.

Grazie all’offerta completa di applicazioni cloud di Oracle, alla capacità di gestione dei dati e l’eccellente infrastruttura AI con i large language model all’avanguardia di Cohere, le due aziende, sottolinea Oracle, potranno offrire:

  • Sicurezza, privacy e governance dei dati ineguagliabili: il servizio di AI generativa di OCI permetterà ai clienti di avere controllo e proprietà completi dei propri dati. Inoltre, a differenza di altre offerte di intelligenza artificiale generativa, i servizi di AI generativa di Oracle non mischieranno i dati dei clienti. Di conseguenza, le aziende manterranno il proprio vantaggio competitivo. Saranno disponibili anche strumenti per accedere alla provenienza e all’origine dei dati.
  • Modelli potenti e ad alte prestazioni: i servizi di AI generativa di Oracle sfruttano gli LLM di base all’avanguardia di Cohere e possono essere personalizzati e migliorati in base alle conoscenze e agli insight sui dati specifici del settore di Oracle. Inoltre, i clienti possono perfezionare ulteriormente questi modelli utilizzando i propri dati per aumentare l’accuratezza per casi d’uso di business specifici. 
  • Servizi con intelligenza artificiale generativa integrata: integrando l’intelligenza artificiale generativa in tutta l’offerta di applicazioni cloud, tra cui ERP, HCM, SCM e CX, Oracle permetterà ai clienti di sfruttare le innovazioni più recenti all’interno dei processi di business già esistenti. Oracle implementerà nuovi modelli per il settore sanitario e la pubblica sicurezza e incorporerà l’intelligenza artificiale generativa in tutte le applicazioni specifiche di settore. Questi servizi AI aumenteranno la produttività e l’efficienza dei cosiddetti ‘lavoratori della conoscenza’, permettendo di dedicare tempo all’ideazione, alla creatività e alle attività a valore aggiunto e migliorando complessivamente l’esperienza di lavoro dei dipendenti. Inoltre, Oracle integrerà funzionalità di intelligenza artificiale generativa nella sua offerta database nello stesso modo in cui ha introdotto funzionalità di machine learning in Oracle Database e MySQL HeatWave.
  • AI generativa disponibile ovunque i clienti ne abbiano necessità: i clienti possono utilizzare il servizio di AI generativa in OCI e sfruttare tutti i vantaggi del cloud pubblico per ridimensionare le soluzioni on-demand, personalizzare i modelli e creare endpoint di modello privato per la propria azienda. Inoltre, Oracle fornirà servizi di AI generativa ai data center delle aziende, consentendo loro di aggiungere funzionalità generative ai loro dati e alle loro applicazioni on-premise.

L’intelligenza artificiale generativa rappresenta un’opportunità straordinaria per supportare il nostro business, soddisfare i nostri clienti e aumentare la produttività“, ha dichiarato Kamran Zargahi, senior director di Uber. “Siamo entusiasti di collaborare con Oracle e Cohere per raggiungere insieme questi obiettivi“.

L’utilizzo dell’intelligenza artificiale generativa nelle applicazioni HCM rivoluzionerà le organizzazioni“, ha affermato Gareth Abreu, domain principal – HCM Business Platforms, Co-op. “Siamo entusiasti di ciò che sta diventando possibile in questo spazio. Semplificare e rendere le azioni più efficienti, supportare in modo intelligente gli individui per ottenere risultati migliori e migliorare le esperienze dei lavoratori sono solo alcuni dei vantaggi che ci aspettiamo di avere grazie all’uso dell’intelligenza artificiale generativa in Oracle Cloud HCM. Questa tecnologia ha il potere di reinventare completamente il modo in cui stiamo pensando il lavoro e il lavoro dell’HR in modo specifico“.

University of Missouri Health Care non vede l’ora di semplificare i flussi di lavoro dei medici e degli infermieri incorporando l’AI generativa nel proprio sistema di cartelle cliniche elettroniche Oracle, perché li aiuterà a trascorrere più tempo con i pazienti e a migliorare la qualità dell’assistenza e dell’esperienza sanitaria“, ha dichiarato Richard J. Barohn, MD, executive vice chancellor for Health Affairs e Hugh E. e Sarah D. Stephenson Dean, School of Medicine, University of Missouri.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php