Oltre le attese Hp

Volano gli utili, oltre le previsioni degli analisti. Mark Hurd conferma che la strada per la profittabilità è tracciata, anche se c’è ancora cammino da percorrere. Non esclude nuove acquisizioni.

Meglio delle previsioni degli analisti il secondo trimestre di Hp.

La società ha chiuso il quarter con fatturato in crescita
del 4,6% a 22,6 miliardi di dollari e con un deciso picco negli utili, passati
da 966 milioni a 1,46 miliardi di dollari, pari a 51 centesimi per azione,
contro i 33 del pari periodo dell'anno precedente.


Decisamente positiva l'accoglienza da parte di Borsa e analisti.
Nel periodo in esame la società risulta
essere la “best performing” rispetto a tutti i suoi competitor.

Secondo
alcuni analisti, la società, così come alcuni altri big player del mondo pc,
stanno in questo momento acquistando componenti a prezzi inferiori rispetto a
quanto gli stessi siano venduti a Dell. Questo consentirebbe un vantaggio
competititvo che nel trimestre si è tradotto in performance non esaltanti per la
società texana e nelle crescita appena riportate da Hp.

Vere o meno che
siano queste illazioni, resta il fatto che la "cura Hurd" sembra dare
buoni frutti.
Il Ceo ha confermarto che c'è ancora del lavoro da fare per
migliorare la profittabilità e non ha escluso nuove, ulteriori acquisizoni, che
consentano ad Hp di affermarsi e guadagnare quote su mercati caratterizzati da
particolare dinamismo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here