Nvidia mette un firewall nella scheda madre

Il nuovo chipset Nforce 4 integra un controller per aumentare la sicurezza all’interno del computer. Studiato solo per i processori AMD

Con il lancio del chipset Nforce 4, Nvidia fa proprie le istanze di sicurezza
che stanno muovendo gran parte del mondo informatico.

Al di là delle migliore tecniche e dei nuovi traguardi in termini di
grafica raggiunti dal nuovo chipset si segnala il controller ActiveArmor
che permette di fatto di realizzare un firewall hardware all’interno del
PC.

A detta di Nvidia, ActiveArmor funge da co-processore per quanto riguarda la
gestione del traffico di rete, andando a sgravare la CPU del relativo carico
di lavoro con conseguente aumento delle performance complessive.

L’Nforce4 funziona solamente in accoppiata con chip AMD (Athlon
64, Athlon 64 FX, Sempron
) e la maggioranza delle schede madri con
questo chipset saranno basate su Socket 939.

Saranno rilasciate tre versioni del chipset: l’Nforce4 base
(senza ActiverArmor integrato), l’Nforce4 Ultra e l’Nforce4
SLI
. Quest’ultimo, indirizzato ai videogiocatori più accaniti,
integra la tecnologia Scalable Link Interface che permette di utilizzare due
schede in un singolo PC per aumentare le prestazioni grafiche. Negli Stati Uniti,
le schede madri con Nforce 4 avranno una range di prezzo da 50 (Nforce4 base)
a oltre 200 dollari (Nforce4 SLI).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here