Novell scommette su Suse Linux Enterprise Desktop 10

La società punta tutto sulla nuova versione del sistema operativo, con nuove funzionalità importanti per il mondo delle imprese.

Novell fa una scommessa: il suo Suse Linux Enterprise Desktop 10 verrà
ricordato come la release che si imporrà largamente in ambienti business, anche
per quanto riguarda le workstation, grazie all'introduzione di interessanti
funzionalità integrate ancora vacanti in Microsoft Windows.

E' il
CeBit di Hannover che offre l'occasione per parlare del nuovo Suse
Linux che dovrebbe debuttare nel corso della prossima estate.

Con
particolare enfasi viene descritta l'integrazione di un motore per il desktop
search all'interno del sistema operativo di Novell.
Il motore di ricerca
desktop "Beagle", reso parte integrante dell'interfaccia utente, permetterà di
mettere alle spalle l'usuale paradigma delle informazioni organizzate in modo
gerarchico: l'utente avrà solo il limite imposto dal concetto di "parola
chiave". Digitando una qualunque "keyword" nell'apposita casella di ricerca,
sarà possibile trovare istantaneamente tutti gli elementi che contengono, al
loro interno, riferimenti a quello specifico termine (documenti, fotografie,
siti web visitati di recente, colloqui tramite software per la
messaggistica,...).

Sebbene alcuni portavoce Novell avessero
precedentemente dichiarato come Suse Linux non avesse come obiettivo quello di
rivolgersi a tutti gli utenti di Windows bensì, piuttosto, ad una più ristretta
nicchia di utenza, Mancusi-Ungaro - direttore Linux ed opensource presso Novell
- ha dichiarato che "Suse Linux Enterprise Desktop 10 cambierà radicalmente
questa concezione"
.

A favore di Novell potrebbe giocare il ritardo
del rilascio di Windows Vista e del nuovo WinFS oltre alle nuove caratteristiche
proposte in SUSE Linux: desktop searching, buona usabilità del sistema
operativo, strumenti avanzati per la gestione delle foto digitali.

L'edizione di OpenOffice che verrà integrata in Suse Linux disporrà anche di
un interprete macro; le tabelle pivot (all'interno dei fogli elettronici o
"spreadsheet", consentono di strutturare, organizzare sotto forma di sommari e
visualizzare i dati) poggeranno sulla funzione "DataPilot" con la possibilità di
importare dati da sorgenti esterne.
In questo modo verrà garantita massima
compatibilità tra il formato OpenOffice e Microsoft Excel. Sul versante
"collaboration", il nuovo sistema operativo continuerà a supportare Novell
GroupWise disponendo comunque di un modulo "connector" opensource che permetterà
anche il supporto di Microsoft Exchange.

L'obiettivo di Suse Linux
Enterprise Desktop 10 è quello di operare correttamente sull'hardware esistente
senza la necessità di operare upgrade.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome