Non dà segni di cedimento l’outsourcing estero dei servizi finanziari

Secondo Datamonitor, l’esternalizzazione verso fornitori stranieri è in forte e costante crescita, in una fase caratterizzata da un’estrema attenzione alla riduzione dei costi sostenuti dagli istituti finanziari.

20 giugno 2003 La questione sta diventando controversa, con possibili effetti macroeconomici in Europa e nelle principali località offshore. Secondo un rapporto dei ricercatori Datamonitor, i servizi di outsourcing delegati a fornitori stranieri sono in forte e costante crescita in una fase caratterizzata da un'estrema attenzione alle misure di riduzioni dei costi sostenuti dagli istituti finanziari. Secondo la società di ricerche il tasso annuo aggregato del mercato dei servizi “offshore” si attesterà sul 18% da qui al 2005.

Il fenomeno viene pilotato da filoni come il business process outsourcing (Bpo), come le funzionalità di back office esternalizzate, oltre che dai comparti più tradizionali, come lo sviluppo applicativo e le attività di call center. Secondo le stime, nei prossimi due anni l'outsourcing all'estero creerà un potenziale di mercato da 240 milioni di dollari per i fornitori di information technology.
Geograficamente parlando, gli istituti finanziari dei paesi nordici e del Regno Unito sono i più ricettivi, mentre i tedeschi sembrano i più scettici. In Uk, per esempio, Datamonitor rileva una percentuale di quasi il 30% di istituti “attivamente interessati” all'esternalizzazione di processi oltre confine, percentuale che scende sotto il dieci percento in Germania. In generale tutta la regione dell'Europa meridionale, Italia in particolare, è piuttosto scettica. Esistono però segmenti come il retail banking o il comparto assicurativo che sembrano più interessati di altri.
Anche se le attività si svolgono oltre confine, conclude Datamonitor, è molto probabile che, per una questione di fiducia e affidabilità, i fornitori più avvantaggiati in questo nuovo mercato siano i grandi nomi tradizionalmente presenti nella nazione dei loro clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome