Non arrivano offerte per Legato

Il vendor di soluzioni per il midrange backup e lo storage management è in vendita, ma all’orizzonte, secondo gli osservatori industriali, non si vedono ancora possibili acquirenti.

10 febbraio 2003 “Sono sempre in perenne contrattazione con altri. Sono stati a buon mercato per due anni. Tuttora, però, non si prospetta un accordo imminente”. Questo è quanto dichiarato da Steve Duplessie, fondatore ed analista anziano del gruppo Enterprise Storage del Massachusetts, riguardo alle complesse operazioni di vendita di Legato Systems, vendor di soluzioni per il backup midrange e lo storage management. I responsabili dell'azienda di Mountain View, California, non hanno rilasciato commenti a riguardo. I principali prodotti di Legato sono la suite di backup NetWorker e gli strumenti gestionali DiskXtender/EmailXtender. Fra i competitor dell'azienda, relativamente ai prodotti di backup, figurano Veritas Software e il gruppo Tivoli di Ibm, mentre nell'arena del software gestionale Legato si trova ad affrontare i principali produttori di dischi, San e aziende di switch. I principali interessati a Legato sembrano essere Emc, Ibm e Hp, secondo l'opinione degli osservatori industriali: “Emc avrebbe dovuto procedere all'acquisizione già un anno fa”, sostiene Duplessie. L'ultimo trimestre fiscale del 2002 di Legato dovrebbe, fra l'altro, allettare i potenziali compratori: l'azienda ha registrato un reddito di 76,6 milioni e una perdita netta di 10 milioni di dollari. Fatturato in costante crescita, dunque, considerando i 68,1 milioni di dollari del terzo trimestre, i 61,6 milioni del secondo e i 55,6 del primo, a fronte di perdite in calo dai 47,9 milioni di dollari dell'anno precedente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here