Home Sostenibilità Nexxt, il nuovo headquarter di Fastweb a Milano

Nexxt, il nuovo headquarter di Fastweb a Milano

Via le postazioni e i telefoni fissi, anche per i dirigenti, focus room per incontrarsi e welfare space: situato in Piazza Adriano Olivetti, nella zona sud di Milano, questo è Nexxt, il nuovo headquarter di Fastweb. A regime, entro i primi mesi del 2020, ospiterà circa 1.400 persone.

Il nome Nexxt è stato scelto, spiega una nota di Fastweb, “perché guarda al futuro con la doppia X”che rimanda al prossimo ventennio di sviluppo e innovazione, e in particolare al 2020, anno in cui Fastweb svilupperà l’infrastruttura 5G“.

La doppia X ha anche una ragione fisica perché è legata alle due grandi strutture in cemento a forma di X che sostengono il building e che sono visibili da Piazza Adriano Olivetti.

L’edificio ha una superficie complessiva di oltre 18.000 metri quadri e si colloca all’interno dell’area Symbiosis, iprogetto della società immobiliare Covivio volto alla trasformazione dell’ex area industriale adiacente alla Fondazione Prada, tra via Gargano e via Adamello, in un polo attrattivo e a basso impatto ambientale.

La collocazione di Nexxt in una delle aree più innovative di Milano ha quindi contribuito ad avviare riflessioni su come evolvere verso modelli di lavoro sempre più smart ed efficienti.

Nexxt, edificio per il working smart

Grazie a questo approccio gli spazi di Nexxt sono stati pensati per consentire all’azienda di evolvere dallo smart working, già attivo da diversi anni, alla filosofia più complessa del Working Smart, che significa lavorare in maniera agile, identificando di volta in volta gli spazi e gli strumenti più adeguati per svolgere le proprie attività lavorative, non solo da remoto ma anche in ufficio.

Nexxt è quindi uno smart workplace in cui non ci sono più postazioni fisse, ma aree aperte di condivisione dove tutti i dipendenti, direttori compresi, possono scegliere dove e con chi lavorare prenotando la propria postazione tramite cellulare con l’app di Agorà, la intranet di Fastweb.

A ogni piano si trovano focus room per concentrarsi, phone booth per telefonare, numerose sale riunioni, aree break per gli incontri informali, oltre a salottini, chaise longue e poltroncine dagli arredi moderni e confortevoli.

La welfare room e gli spazi spogliatoio con docce facilitano inoltre le attività sportive che i dipendenti possono svolgere in pausa pranzo, prima o dopo il lavoro, arricchendo così le opportunità di work-life balance.

Sono scomparsi i telefoni fissi e sono stati introdotti strumenti per garantire un uso esteso delle videoconference e per facilitare il lavoro da remoto tramite l’integrazione delle piattaforme.

nexxt
L’Ad di Fastweb, Alberto Calcagno con il sindaco di Milano Beppe Sala

Smart building per la sostenibilità

Dal punto di vista impiantistico la nuova sede ha elementi di innovazione e di sostenibilità: gli ambienti sono dotati di un impianto intelligente di illuminazione che, grazie a speciali sensori, attiva l’accensione delle luci solo al rilevamento di movimento e della presenza di persone nelle sale riunioni così come nelle aree comuni, consentendo così di ridurre i consumi e l’impatto energetico.

Fastweb, ricorda la nota, è un’azienda plastic free e aderisce alla campagna del Ministero dell’Ambiente #IoSonoAmbiente contro l’utilizzo della plastica monouso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php