Come cambierà il news feed di Facebook

Facebook ha comunicato che il nuovo news feed incentiverà la connessione tra le persone mentre penalizzerà la visibilità di contenuti organici pubblicati da brand e media che non stimolano la conversazione sociale.

Una scelta che costringe le aziende a rivedere piani di comunicazione e budget di advertising.

La nuova evoluzione dell'EdgeRank, cioè l'algoritmo che seleziona i contenuti visualizzati nel news feed da ogni utente, seguue l'aggiornamento dello scorso anno. Un tempo le Pagine Brand potevano guadagnare visibilità organica (gratuita) nella piattaforma intensificando la pubblicazione di contenuti. Poi le logiche sono cambiate e i contenuti pubblicati dalle pagine aziendali dovevano essere sostenuti tramite Facebook Ads per poter raggiungere la propria audience.

In un post sul blog di Facebook, Adam Mosseri spiega che il social network è stato creato per avvicinare le persone e creare relazioni. Uno dei modi in cui lo fa è collegando le persone a post significativi dei loro amici e familiari nel news feed.

Nei prossimi mesi, dice, «faremo degli aggiornamenti al rank in modo che le persone abbiano più opportunità di interagire con le persone di loro interesse. Mark (Zuckerberg) ha delineato questo in un post».

In cosa consiste l'aggiornamento del news feed

Oggi, spiega Adam Mosseri, Facebook usa segnali come il numero di persone che reagiscono, commentano o condividono i messaggi per determinare la posizione con cui appaiono nel news feed.

Con questo aggiornamento, darà la priorità ai post che suscitano conversazioni e interazioni significative tra le persone. Per fare questo, prevediamo quali sono i messaggi con cui si potrebbe desiderare di interagire con amici circa, e mostrare questi post più in alto nel news  feed. Facebook darà priorità a messaggi di amici e familiari rispetto ai contenuti pubblici.

Cosa significa questo per le Facebook Pages e i contenuti pubblici?

Poiché lo spazio nel news feed è limitato, dice Mosseri, mostrando più post di amici e familiari e aggiornamenti che stimolano la conversazione che mostrerà meno contenuti pubblici, inclusi video e post di editori o aziende.

L'impatto del cambiamento per le Pages non sarà uniforme, varierà da un caso all'altro, in base a fattori quali il tipo di contenuto prodotto e il modo in cui le persone interagiscono con esso. Pagine che fanno post a cui le persone generalmente non reagiscono o su cui commentano potrebbero vedere le maggiori diminuzioni nella distribuzione. Pagine i cui messaggi richiedono conversazioni tra amici vedranno meno di un effetto.

Si potranno ancora vedere messaggi dalle pagine che si seguono nella parte superiore del news feed? Mosseri afferma che le persone che vogliono vedere più messaggi da Pagine che seguono possono impostare la scelta nelle Preferenze del News Feed e assicurarsi di vedere sempre i messaggi dalle loro pagine preferite.

In sintesi, i messaggi delle Pagine che generano conversazione tra le persone verranno mostrati più in alto nel news feed. Come le dirette video, che portano spesso alla discussione tra gli spettatori su Facebook, i gruppi con cui le persone interagiscono intorno a contenuti pubblici, eventi delle aziende locali.

Le notizie, ritiene comunque Facebook, possono aiutare ad avviare conversazioni su temi importanti.

L'utilizzo del cosiddetto "engagement bait", tecnica utilizzata per spingere le persone a commentare i post, non è considerata un'interazione significativa, e Facebook continuererà a penalizzare questi post nel news feed.

In sintesi, i post delle Pages appariranno ancora nel news feed, anche se ce ne potrebbero essere di meno.

Facebook spiega il funzionamento del news feed in questo video:

News Feed FYI: Bringing People Closer Together

Publié par Facebook sur jeudi 11 Janvier 2018

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here