Neo4j

Neo4j, sviluppatore del noto database a grafo, ha annunciato la disponibilità generale della nuova generazione Neo4j 4.0, con cui l’azienda intende puntare a una scalabilità pressoché illimitata e alla flessibilità di sviluppo.

Rispetto ai database relazionali, che memorizzano i dati strutturati in tabelle, con colonne predeterminate di tipi definiti e righe di informazioni di quei tipi specifici, nella sua struttura un database a grafo è composto da due elementi: nodi e relazioni.

Come lavora un database a grafo

Entrambi questi elementi contengono informazioni: i nodi rappresentano i “pezzi di dati”, mentre le relazioni indicano come due nodi sono associati l’uno all’altro. Nei database a grafo le relazioni assumono un ruolo chiave e risultano più performanti e scalabili soprattutto quando in una base di dati le attività maggiori o più complesse riguardano le connessioni tra i data point.

Per questo, i database a grafo presentano vantaggi in casi d’uso quali quali i social network, la ricerca scientifica, il monitoraggio delle operation It e di networking, i sistemi di raccomandazione di prodotti e rilevamento delle frodi: in tutti i casi in cui è necessaria un’analisi in tempo reale (o molto rapida) delle relazioni tra i dati.

Neo4j

La release 4.0 del database a grafo Neo4j intende affrontare le complesse sfide nello sviluppo di applicazioni del nuovo decennio, tra cui: scalabilità illimitata, contesto di dati intelligente e sicurezza di livello enterprise.

Neo4j 4.0 nasce per consentire alle aziende di creare applicazioni intelligenti che sfruttino la natura sempre più dinamica e interconnessa dei dati.

Neo4j

Tra le novità, Neo4j 4.0 ora consente di scalare in orizzontale: le organizzazioni con le esigenze di scaling più estreme possono dunque ora beneficiare dei vantaggi in termini di prestazioni rispetto ai database relazionali e NoSQL, indipendentemente dai volumi di dati.

Neo4j

È stata poi introdotta in Neo4j la Reactive Architecture, che rende il database più reattivo, elastico e robusto. Secondo i principi e la definizione del relativo Manifesto, i Sistemi reattivi sono responsivi, elastici, resilienti e orientati ai messaggi, per offrire il massimo della scalabilità e delle prestazioni.

Neo4j 4.0 supporta gli sviluppatori reactive-oriented fornendo il pieno controllo su come le applicazioni interagiscono con il database, tra cui pipeline di dati robuste, streaming di dati, machine learning e altro ancora.

Neo4j

Aumenta la flessibilità nel deployment: Neo4j 4.0 aggiunge funzionalità multi-database complete, con separazione dei dati, consentendo l'esecuzione di più database all'interno di un singolo cluster Neo4j. Ciò fornisce una significativa efficienza operativa, sicurezza e agilità per la multi-tenancy SaaS B2B, la convenienza dello sviluppo e la conformità normativa.

Neo4j 4.0 offre ora una sicurezza granulare e fornisce gli sviluppatori e agli amministratori un controllo a grana fine sull'accesso ai dati, per motivi di sicurezza e privacy. Questi controlli di sicurezza granulari assicurano che solo gli utenti appropriati abbiano accesso ai dati sensibili, aprendo potenziali nuovi casi d'uso del database a grafo in aree che possono includere informazioni sensibili, come la ricerca medica.

Maggiori informazioni su Neo4j 4.0 sono disponibili sul sito del database a grafo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome