Monolith chiude i battenti

Il principale assemblatore di notebook dalla fine di luglio è stato posto in liquidazione. La forte competizione con brand più affermati la causa del crollo

12 settembre 2003 Nonostante la crescita impetuosa del mercato dei notebook Monolith chiude i battenti. Dalla fine di luglio la società è stata posta in liquidazione. La crisi è arrivata improvvisa e in pochi mesi ha travolto il principale assemblatore di notebook italiano.
Problemi finanziari legati ai cambi uniti alla crescente competitività del mercato e alla concorrenza di prezzo di brand più affermati hanno contribuito al declino di Monolith.
La società era reduce da un ottimo 2002. Rispetto al 2001 il fatturato era aumentato del 38% superando i 20 milioni di euro. Le previsioni per il 2003 parlavano di una crescita superiore al 40%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome