Microsoft potenzia l’infrastruttura cloud

Con Azure vuol coprire il mercato di tutte le imprese a qualsiasi latitudine.

Azure, Office 365, Dynamics.
Infrastruttura, applicazioni, gestionali: questo è il cloud di Microsoft per tutte le imprese a qualsiasi latitudine.

Un cloud capace di adattarsi a ogni dispositivo, linguaggio di programmazione e altro cloud.

Non lo diciamo noi, ma lo ha detto Satya Nadella, il ceo della società, a San Francisco in modo funzionale alla presentazione dei miglioramenti in termini di scalabilità, performance, portata.

Le novità
Azure, che sbarca in Australia, ha un nuovo marketplace.
Arrivano anche le nuove Virtual Machines Serie G, macchine virtuali per il cloud pubblico che fanno leva sulla potenza dei processori Intel Xeon.
Sul lato del cloud storage si registra la disponibilità di Azure Premium Storage, basato su tecnologie disco a stato solido (Ssd) per supportare carichi di lavoro ad alta intensità.
Disponibile anche un nuovo cloud-in-a-box. È la Cloud Platform System powered by Dell, una appliance integrata con Azure, da installare on-premise per creare cloud ibridi.

A livello di partnership, quelle con Cloudera e CoreOS estendono il portfolio Open Technologies di Azure.
E tramite quella con Docker i contenitori applicativi oggi disponibili in Azure su sistemi Linux saranno presto disponibili per Windows, rendendo possibili applicazioni distribuite su multipiattaforma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here