Alla Maker Faire di Roma ha lanciato Windows per Intel Galileo. Ma c’è di più. Santini: vogliamo essere il riferimento per l’IoT.

Microsoft ha partecipato a Roma all'edizione 2014 di Maker Faire.
Lo ha fatto scendendo in mezzo alla strada, con una tenda aperta in mezzo al viale che porta all'Auditorium della Musica, accogliendo i visitatori senza filtri: maker giovani e meno giovani, studenti, bambini, famiglie.
Tutti (l'organizzazione ne ha calcolati 90mila sui tre giorni) interessati alla tecnologia del fare, degli strumenti connessi.

Contemporaneamente Pranish Kumar, Principal Group Program Manager, Internet of Things Experiences di Microsoft confermava l'impegno della casa di Redmond a supporto degli sviluppatori e dei maker attraverso la continua evoluzione della propria piattaforma tecnologica.

Microsoft ha scelto l'evento romano per lanciare la preview image di Windows per la seconda generazione della piattaforma Intel Galileo: www.windowsondevices.com.

Sono passati pochi mesi da quando è stata avviata la Windows Developer Program for IoT, iniziativa dedicata ai maker e agli sviluppatori Windows per aiutarli a creare dispositivi connessi. Nel frattempo sono stati resi disponibili dei kit di sviluppo per utilizzare Windows sulla piattaforma Intel Galileo ed è stato lanciato un portale con la documentazione.

La nuova preview image ottimizza la developer experience, dando migliori prestazioni con i circuiti GPIO, SPI, I2C e UART.

Per Fabio Santini, Direttore della Divisione Developer Experience and Evangelism di Microsoft Italia, l'annuncio conferma l'impegno di Microsoft nell'aiutare chiunque a cogliere le opportunità dell'Internet of Things in una logica di interoperabilità, con le tecnologie Windows Embedded, .Net Micro Framework e Azure Intelligent System Service.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here