Microsoft non vuole confusione tra Windows 8 e RT

Dalla società alcune indicazioni affinché gli utenti finali possano ben comprendere le differenze tra Windows 8 e Windows RT, la versione del sistema operativo preinstallata sui dispositivi equipaggiati con un processore ARM.

Microsoft continua a preparare il terreno in vista dell'imminente lancio di Windows 8. Dopo i video introduttivi che il colosso di Redmond ha preparato per addestrare il personale di vendita, la società sta fornendo alcune indicazioni affinché gli utenti finali possano ben comprendere le differenze tra Windows 8 e Windows RT, la versione del sistema operativo preinstallata sui dispositivi equipaggiati con un processore ARM.

"Stiamo
lavorando per assicurarci che il personale dei negozi possa offrire un
valido supporto agli acquirenti in procinto di comprare Surface
od un personal computer Windows 8", ha dichiarato un portavoce dell'azienda di Redmond. "(...) Entro
il prossimo 26 ottobre l'intera forza vendita sarà addestrata in modo
tale da assistenere la clientela nell'operare la scelta migliore
".

Bob O'Donnell, un analista di IDC, ha osservato che "gli utenti devono avere ben chiaro le differenze tra i device basati su Windows RT e quelli che montano un processore x86".
Il punto di fondamentale importanza è quello legato all'esecuzione di
software sviluppati per le precedenti versioni di Windows: gli utenti di
Windows 8 potranno avviarli senza problemi mentre chi acquisterà
dispositivi Windows RT non potrà farlo essendo l'architettura delle CPU
ARM completamente diversa.

Microsoft ha già iniziato ad evidenziare queste diversità allestendo la pagina "Help me choose" ossia "Aiutami a scegliere" (per visitarla, basta cliccare su questo link). In corrispondenza della voce "operating system", i tecnici Microsoft spiegano che "Su Windows RT possono funzionare esclusivamente le applicazioni messe a disposizione sul Windows Store"
ossia sul nuovo negozio online di Windows contenente sia programmi
gratuiti che a pagamento. Viceversa, nel caso dei device equipaggiati
con Windows 8 Pro, e non con Windows RT, gli utenti
potranno avviare almeno tutti i programmi compatibili con Windows 7
oltre a quelli scaricabili ed installabili attraverso il Windows Store.

"I
device basati su Windows RT e su Windows 8 saranno sostanzialmente
identici. Il chip al loro interno, tuttavia, stabilirà quali software il
cliente potrà eseguire
", ha commentato O'Donnell.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome