Home Cloud Microsoft Ignite 2020, i nuovi tool e servizi cloud per le imprese

Microsoft Ignite 2020, i nuovi tool e servizi cloud per le imprese

In occasione di Ignite 2020, Microsoft lancia una serie di nuovi strumenti e servizi per aiutare aziende, organizzazioni e professionisti ad affrontare questo periodo di grande incertezza e rafforzare la resilienza, con novità che riguardano tutto lo stack Microsoft.

La parola d’ordine della società di Redmond è spingere sull’innovazione per aiutare le imprese a risolvere le sfide che devono affrontare oggi ma anche, al contempo, a costruire ciò che sarà possibile in un prossimo futuro.

Microsoft Dynamics 365

Per quanto riguarda i servizi cloud, con Dynamics 365 Microsoft fornisce una soluzione per digitalizzare le operazioni aziendali end-to-end in modo che possano adattarsi rapidamente alle mutevoli condizioni di mercato. Qui, la società di Redmond sta introducendo nuove funzionalità focalizzate sui punti più critici per la customer satisfaction, soprattutto nel clima di oggi: Customer Service e Supply Chain Management, con soluzioni avanzate e business-ready, ma anche rapidamente scalabili e personalizzabili.

Un nuovo voice channel proprietario per Dynamics 365 Customer Service, basato su Azure Communication Services, sarà disponibile in anteprima privata. Integrando la voce nelle funzionalità omnicanale esistenti, Microsoft intende fornire un’esperienza di servizio clienti end-to-end senza soluzione di continuità all’interno di un’unica soluzione costruita sul cloud Microsoft, che consente ai team di fornire un supporto coerente e connesso su tutti i canali.

Due nuovi componenti aggiuntivi per Dynamics 365 Supply Chain Management sono ideati per migliorare la visibilità e consentire ai clienti di rispondere rapidamente ai cambiamenti della domanda e dell’offerta. I nuovi componenti aggiuntivi Cloud e Edge Scale Unit consentono alle organizzazioni di eseguire carichi di lavoro di warehousing e manufacturing critici sull’edge utilizzando dispositivi dello stack di Azure per migliorare la resilienza e garantire operazioni senza interruzioni anche quando sono temporaneamente disconnessi dal cloud.

Il nuovo componente aggiuntivo Inventory Visibility consente invece ai rivenditori e ai produttori di grandi volumi di gestire facilmente milioni di transazioni al minuto e determinare in modo accurato l’inventario cross-channel in tempo reale.

I servizi Azure

Una comunicazione sicura e semplificata con i clienti e la forza lavoro è fondamentale negli attuali ambienti di lavoro ibrido e in questa ottica arriva Azure Communications Services, che consente agli sviluppatori di offrire facilmente esperienze di comunicazione di livello enterprise su dispositivi diversi, utilizzando la stessa piattaforma sicura che alimenta Microsoft Teams.

L’adozione dell’ibrido in azienda sta accelerando poiché è diventato centrale per consentire il lavoro remoto, dare priorità agli investimenti It e accedere alle capacità di scala del cloud computing. È in questa direzione che vanno gli aggiornamenti per i server, servizi e dispositivi cloud Azure hybrid-enabled, tra cui i server e i servizi Azure Arc e Azure Stack Edge.

Microsoft

Per quanto riguarda Azure AI, Microsoft ha aggiornato Azure Cognitive Services con nuove funzionalità progettate per semplificare i processi aziendali e consentire alle organizzazioni di rimanere resilienti e impegnate nella ripresa economica implementando l’intelligenza artificiale in modo responsabile. Metrics Advisor Preview è poi un nuovo servizio che semplifica il monitoraggio proattivo delle prestazioni dei motori di crescita di un’organizzazione e la diagnosi dei problemi.

L’analisi spaziale è una nuova funzionalità di Computer Vision sviluppata con rigorosi standard etici e linee guida su come implementarla responsabilmente: può essere applicata per aiutare i team e le organizzazioni a riaprire creando layout in-room che supportano il distanziamento fisico e altri requisiti e misure di conformità sanitaria.

Microsoft ha anche ampliato il portafoglio di servizi Azure Mixed Reality per includere ora Azure Object Anchors, che consente agli sviluppatori di rilevare, allineare e tracciare automaticamente gli oggetti nel mondo fisico.

La società di Redmond ha inoltre annunciato la commercializzazione della sua tecnologia di profondità 3D ToF che alimenta Azure Kinect, per consentire lo sviluppo di telecamere 3D commerciali e soluzioni correlate ai partner tecnologici di tutto il mondo, tra cui Analog Devices e SICK AG.

Microsoft ha poi annunciato l’estensione del suo cloud globale allo spazio, con l’anteprima di Azure Orbital, che consente ai clienti di analizzare rapidamente i dati acquisiti dallo spazio tramite le funzionalità fisiche dei satelliti. Con l’accesso a reti in fibra globali a bassa latenza e la scala globale dei servizi cloud di Microsoft, le aziende potranno così innovare rapidamente con grandi set di dati satellitari.

Novità per gli sviluppatori e la sicurezza

Sono molte le novità annunciato per Microsoft 365, di cui parleremo in maggiore dettaglio in un articolo dedicato. Tra queste: nuove funzionalità di Teams e Teams Rooms, insight da Workplace Analytics all’interno di Teams, miglioramenti in Power Platform in Teams, nuove funzioni di Microsoft Endpoint Manager, nuove soluzioni di enterprise content management con SharePoint Syntex.

Inoltre, ci sono annunci anche sui device hardware: HoloLens 2 sarà disponibile in altri mercati e inizieranno le spedizioni di Surface Hub 2S 85″, a gennaio 2021

Per quanto riguarda gli sviluppatori, Microsoft ha annunciato aggiornamenti low code in Power Platform e Azure per consentire agli sviluppatori professionisti di creare rapidamente app, bot e flussi di lavoro personalizzati con l’integrazione di Azure APIM e GitHub. Arriva anche la preview di Power Automate Desktop, che fornisce un’opzione di automazione desktop per sviluppatori e utenti business.

Sicurezza, conformità e identità continuano a essere una priorità per i clienti, sottolinea Microsoft, che condivide con i propri utenti gli ultimi aggiornamenti in quest’area sia per Azure che per Microsoft 365, tra cui i miglioramenti di Microsoft Defender, Compliance Manager per aiutare le aziende a far fronte alle crescenti normative, un nuovo pilot di decentralized identity e nuovi connettori e API proteggere identità, app e servizi negli ambienti cloud, anche al di fuori della piattaforma Microsoft.

Infine, mette in evidenza Microsoft, non c’è dubbio che l’assistenza sanitaria sia uno dei settori che stanno vivendo più da vicino una trasformazione accelerata. La società di Redmond ha reso noto che alla fine di ottobre renderà disponibile a livello generale il suo primo cloud specifico del settore, Microsoft Cloud for Healthcare.

Il cloud consentirà ai clienti e ai partner del settore della sanità di offrire esperienze, insight e cure migliori alle persone di tutto il mondo. Microsoft sta anche lavorando per supportare i flussi di lavoro della telemedicina e ridurre la complessità amministrativa. Con il nuovo connettore EHR di Microsoft Teams, ora in anteprima privata e disponibile tramite App Orchard di Epic, i medici possono avviare visite virtuali dei pazienti o consulenze dei fornitori in Teams direttamente dal loro sistema di cartelle cliniche elettroniche (electronic health record, EHR). Ciò semplifica l’esperienza utente, la creazione di grafici e la gestibilità It. Microsoft si è focalizzata prima su Epic ma ha anche dichiarato che presto sarà disponibile il supporto per altri sistemi EHR.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php