Microsoft dota Windows Xp del supporto di Bluetooth

La società ha iniziato la distribuzione ai costruttori di pc di un aggiornamento che consentirà al sistema operativo di gestire le connessioni wireless. I nuovi computer dotati di tale upgrade non dovrebbero però arrivare sul mercato prima di tre-sei mesi

27 settembre 2002 Un po' in sordina e con la
massima discrezione, da un paio di giorni Microsoft sta distribuendo ai
costruttori di Pc un aggiornamento di Windows Xp in grado di supportare la
connessione tramite il protocollo Bluetooth. L'idea alla base di questa
iniziativa è che l'avere a disposizione un sistema operativo capace di gestire
direttamente il collegamento wireless possa favorire la diffusione delle reti
senza fili e possa inoltre rappresentare uno stimolo per la diffusione,
soprattutto in ambito mobile, dello stesso Bluetooth. I tempi per la
disponibilità reale del software sembrano essere però un po' lunghi. Secondo
Microsoft, infatti, i costruttori di pc saranno in grado di mettere in commercio
nuove macchine con a bordo l'aggiornamento non prima di tre-sei mesi; in alcuni
casi si potrebbe arrivare addirittura alla prossima estate.
La società di
Redmond ha anche espresso l'intenzione di rendere disponibile l'aggiornamento
via Internet, attraverso il consueto servizio di upgrade automatico di Windows
Xp. Non ha tuttavia reso noti i tempi in cui la cosa sarà resa possibile. Ha
solo precisato che per potersi avvalere di questa opportunità sarà necessario
installare prima il Service Pack 1.


Assieme a questa notizia ufficiale, in questi giorni circolano in Internet
diverse voci secondo le quali Microsoft starebbe pianificando un aggiornamento
globale di Windows Xp. Non si dovrebbe comunque trattare di una major release,
per questo è già atteso il prossimo Longhorn, già designato quale successore di
Windows XP sul fronte client e di Windows .Net Server 2003 su quello server.
Però lo stesso sembra che tale upgrade debba portare delle innovazioni
significative al sistema operativo nel suo complesso. Questa idea sarebbe
scaturita in virtù del fatto che il rilascio di Longhorn potrebbe slittare dal
2004 al 2005 o addirittura al 2006. Motivo per cui potrebbe rendersi necessario
(anche da un punto di vista di fatturato) un aggiornamento intermedio, il quale
potrebbe avvenire verso il 2004.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here