Melissa Di Donato, ex Sap, nuovo Ceo di Suse

Di Donato

Melissa Di Donato è stata nominata Chief Executive Officer di Suse.

Di Donato, recita un nota della società ha comprovata esperienza nelle aree delle vendite, delle business operations e della leadership incentrata su alti livelli di crescita e trasformazione.

Prima di entrare in Suse, Di Donato è stata Chief Operating Officer e Chief Revenue Officer di Sap con la responsabilità di gestire fatturato, ricavi e customer satisfaction delle soluzioni digitali core della società a livello mondiale.

Di Donato ha ricoperto anche ruoli di senior executive in Salesforce ed è stata premiata per i propri contributi alla crescita di aziende globali ricevendo il 2018 Digital Masters Award for Excellence in Commercial Management.

Di Donato è apprezzata per la lungimiranza che segna il suo stile di leadership ed è una convinta sostenitrice della diversità nell'ambiente di lavoro, tanto da essere la responsabile del Technology Group del 30% Club, un'associazione nata con l'obiettivo di raggiungere il 30% di quote rosa nei board delle aziende S&P 100 entro il 2020.

È attiva anche in altre realtà come il fondo Notion Capital ed è uno degli amministratori fiduciari di Founders4Schools, un'organizzazione del terzo settore.

La manager che ha la propria base operativa nel Regno Unito, sarà il primo CEO donna di Suse; la sua nomina è effettiva dal 5 agosto.

Nella prima dichiarazione ufficiale Di Donato ha detto che “Suse si trova sul punto di un cambiamento storico dal momento che il software open source costituisce ora una componente critica della strategia di core business di qualunque azienda di successo. Siamo nella posizione ideale per emergere come leader indiscusso di questo cambiamento grazie alla nostra capacità di supportare la trasformazione digitale dei nostri clienti al ritmo che essi richiedono per mezzo di soluzioni open source di livello enterprise agili che si estendono dall'edge al core fino al cloud. Quel che è indiscutibile è la nostra capacità illimitata di fornire valore alla nostra comunità, ai nostri clienti, ai nostri partner e ai nostri azionisti – ognuno dei quali rappresenta la base del successo di Suse. Per quanto la crescita e l'innovazione di Suse siano state entusiasmanti negli ultimi anni, non è stato altro che l'inizio”.

Nils Brauckmann

Di Donato succede a Nils Brauckmann, (leggi qui la nostra intervista) che oggi ha annunciato la decisione di ritirarsi.

Nel corso del proprio mandato come CEO, Brauckmann ha fatto registrare a Suse otto anni di espansione ininterrotta con una crescita particolarmente decisa nell'esercizio 2018, anno che ha fatto registrare livelli di fatturato record.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome