MasterCard lancia il suo Wallet

Dopo aver annunciato, lo scorso anno, l’avvio anche sul mercato italiano della sperimentazione dei pagamenti con tecnologia Nfc, c’era un ulteriore tassello da completare per poter indirizzare davvero la crescente esigenza di effettuare pagamenti online in reale mobilità.
E questo tassello, per MasterCard, è arrivato con il lancio, in contemporanea mondiale, di PayPass Wallet, una piattaforma di servizi basata su standard aperti con la quale, come spiega Bruno Degiovanni, Head of Product Sales & Business Development Southern Europe, MasterCard Europe, ”l’azienda propone una ulteriore semplificazione dei processo di pagamento su internet, che va oltre il concetto di contactless proposto con l’Nfc”.

Nella sostanza, PayPass Wallet è una piattaforma costituita da tre elementi principali: PayPass Acceptance Network, nelle declinazioni ”online” e ”contactless”, vale a dire lo standard che consente agli esercenti di accettare pagamenti elettronici effettuati tramite canali diversi, sia tramite Pos sia online in mobilità; PayPass Wallet, l’insieme di soluzioni aperto a banche, negozi e partner; PayPass API, che consente ai partner di connettere i loro portafogli elettronici alla Acceptance network.
”In sintesi estrema- prosegue Degiovanni – PayPass Wallet si configura come un logo di accettazione in forma di bottone, attraverso il quale si attiva il processo di pagamento. Tutti i dati registrati nel portafoglio virtuale del titolare vengono trasmessi in modo veloce e sicuro al merchant senza che l’utente debba ridigitarli ogni volta”.

Pur proposto da MasterCard, PayPass Wallet non richiede che l’utente sia titolare di una carta MasterCard o Maestro, ma accetta anche carta di altri operatori, come American Express o Visa.
”L’idea è quella di offrire un servizio centralizzato unico, fornito a merchant e consumatori. Un sistema aperto, che consente a tante entità diverse di creare il proprio wallet e legarlo a un solo bottone di accettazione, eventualmente anche personalizzabile. I consumatori, dal canto loro, hanno la certezza che i loro dati di pagamento e di spedizione sono conservati in un unico luogo protetto, accessibile con un semplice click sul loro telefono o sul loro tablet”.
Interlocutori di MasterCard per PayPass Wallet sono merchant, banche, operatori mobili: i termini commerciali non sono ancora definiti, mentre le sperimentazioni sono già avviate negli Stati Uniti e in Italia stanno per partire con Intesa San Paolo.
L’attivazione effettiva del servizio è prevista per il terzo trimestre dell’anno negli Stati Uniti e nel Regno Unito, per poi allargarsi, corredata anche di ulteriori proposte, agli altri Paesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here