L’ombra dell’incumbent toglie luce agli Isp

Giuseppe Baccanelli, rappresentante Aiip «Oggi l’offerta degli Isp si basa e si adatta esclusivamente sull’offerta che propone l’ex monopolista. Ciò che Telecom Italia propone sul mercato e al prezzo al dettaglio. Quindi, l’azienda incumbent in Italia …

Giuseppe Baccanelli, rappresentante Aiip


«Oggi l'offerta degli Isp si basa e si adatta esclusivamente sull'offerta che propone l'ex monopolista. Ciò che Telecom Italia propone sul mercato e al prezzo al dettaglio. Quindi, l'azienda incumbent in Italia ha libertà sia sull'offerta, sia sul prezzo. Mentre si dovrebbe portare gli Isp a proporre un'offerta propria orientata al costo e basata sui componenti: poter quindi acquistare la catena impiantistica per creare una connessione e linee su misura secondo le esigenze dei clienti.
Vale a dire poter scegliere noi quali componenti di Telecom Italia sfruttare, quali assemblare e quali offrire direttamente. Queste sarebbero le condizioni ottimali per poter collaborare con l'ex monopolista. Il tavolo della discussione è aperto»
.

Francesco Saluta, Siportal


«Si stava incominciando a intravvedere un po' di libertà sul mercato, con la possibilità di attivare una Adsl su una linea naked, vale a dire una linea senza la componente voce. Questo ci poteva consentire di proporre ai nostri clienti di staccarsi da Telecom Italia. Ma ora anche su queste linee si vuole mettere un canone, d'importo pari a una normale linea telefonica. Se succedesse, che vantaggi avrà un cliente nel scegliere di passare all'Adsl? Oggi si sta facendo una battaglia per quei 150/200 Isp italiani. Se passa la proposta annunciata, non ci si libererà più del doppino Telecom. Inoltre, del gran numero delle linee Adsl valutate dagli analisti di mercato, bisogna tenere presente della grande parte di queste linee che risultano bloccate. Spesso gli utenti danno il loro consenso a servizi (proposti in maniera non chiara) di cui restano ignari. Si tratta di circa 3 o 4 milioni di linee free di Telecom che sono, quindi, bloccate. A noi basterebbe poter lavorare su queste».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here