Home Sostenibilità La sostenibilità ambientale ha bisogno di buona tecnologia: Ibm acquista Envizi

La sostenibilità ambientale ha bisogno di buona tecnologia: Ibm acquista Envizi

Con Envizi Ibm si porta in casa software di analisi e dati per la gestione delle performance ambientali che le aziende utilizzeranno per le iniziative di sostenibilità e raggiungere gli obiettivi ambientali.

Ibm ha annunciato di aver acquisito Envizi, fornitore di software di analisi e dati per la gestione delle performance ambientali. L’acquisizione si è conclusa l’11 gennaio 2022 e i dettagli finanziari non sono stati divulgati.

Le aziende sono sottoposte a pressioni da parte delle autorità di regolamentazione, dagli investitori e dai consumatori per migliorare le iniziative di business rendendole più sostenibili e socialmente responsabili e dimostrare la solidità e la verificabilità delle misure adottate, tanto che la Csr, Corporate Social Responsibility e i rischi per la sostenibilità ambientale sono considerate da Forrester come le terze maggiori preoccupazioni per le aziende, come evidenziato dalle grandi corporation in un rapporto Forrester.

Il software di Envizi automatizza la raccolta e il consolidamento di oltre 500 tipi di dati e supporta i principali framework di reporting di sostenibilità.

Le sue dashboard intuitive e facilmente personalizzabili consentono alle aziende di analizzare, gestire e riferire sugli obiettivi ambientali, identificare le opportunità di efficienza e valutare il rischio di sostenibilità.

Le soluzioni di Envizi aiutano a semplificare la gestione di queste attività come parte di più ampie iniziative di reporting ESG, fornendo al contempo agli utenti preziose informazioni sulla sostenibilità della propria strategia aziendale.

Utilizzando Envizi insieme al più ampio software basato sull’intelligenza arificiale di Ibm, le aziende saranno in grado di automatizzare il feedback generato tra le loro iniziative aziendali in ambito ambientale e gli endpoint operativi utilizzati nei progetti di business quotidiani, un passaggio cruciale per rendere più scalabili gli sforzi per la sostenibilità.

 

Envizi si integrerà con le soluzioni di gestione delle risorse Ibm Maximo, che aiutano le aziende a prolungare la vita dei loro asset critici, riducono l’impatto ambientale fornendo una gestione intelligente delle risorse, monitoraggio, manutenzione predittiva e affidabilità in un’unica piattaforma, le soluzioni Ibm Sterling per la supply chain, la Ibm Environmental Intelligence Suite (EIS), le funzionalità Ibm Turbonomic e Red Hat OpenShift, che aiutano le aziende ad automatizzare il processo decisionale quando considerano dove eseguire i progetti in base all’ottimizzazione delle prestazioni, dei costi e delle emissioni di gas serra.

Envizi aiuterà anche a espandere la crescente pratica di sostenibilità di IBM Consulting, progettata per aiutare i clienti ad accelerare i progressi verso i loro impegni di sostenibilità.

Disponibile come soluzione SaaS e in esecuzione in ambienti multicloud, Envizi serve aziende come Microsoft, Qantas, CBRE, Uber, abrdn e Celestica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php